Archivi categoria: Montevarchi (AR)

RISTORANTE DANIELE E RICCARDO – Montevarchi (AR)

944103_515502261853520_1304964149_n

DANIELE e RICCARDO

 

Eravamo tutti assai curiosi di  andare da Daniele e Riccardo a Montevarchi,  dato che si sapeva pochissimo di questo ristorante e quel poco era assai generico, tipo…”si mangia bene”…” ci andiamo spesso e stiamo molto bene”…e simili. Per la nostra curiosità e puntigliosità, questo era assolutamente insufficiente, ma ci siamo comunque fidati della qualità delle persone che ci avevano passato qualche sommaria valutazione  e per fortuna  ci siamo fidati bene..

Il Ristorante si trova proprio nel centro storico di Montevarchi, più precisamente in

Via Poggio Bracciolini, 5/9, Montevarchi Arezzo
Telefono: 055 900399
Con Google map, noi aretini, abbiamo trovato subito il locale, senza nessun problema, sono due “sporti”, che danno proprio sulla strada e che già da fuori, facevano intravvedere qualche scorcio all’interno del locale e se ne comprendeva il genere : una simpatica trattoria tipica toscana.
Siamo entrati e subito ci ha ricevuto Daniele, che ha un aspetto simpatico, un carattere estroverso e spiritoso e che ha subito dato prova del suo “colpo d’occhio”,  perchè, di sei persone che eravamo, ha subito detto, indicando la mia persona, …siete Gabutti, in 6 persone?  Scusa, ma come hai fatto a capire che io sono il… Gabutti ?
Semplice, risponde lui, con aria furbina.., ho ciacciato in Facebook, Gabutti,  Mangiare Bene ecc…., Ti ho riconosciuto dalle foto !!!!! Grande Daniele, troppo avanti !
Ancora Daniele aggiunge: ma, mi sembra di conoscerti, non sei un viso sconosciuto… Eccerto, aggiungo io.., mi conosci perchè sono il Ministro del benessere !!!!!!! Ministro, fa lui, pochi scherzi, vedi di scrivere per bene la tua recensione… con tono ironico e simpatico. Insomma una bella  e simpatica presentazione, non c’è che dire.
Ma mentre discorrevo col Daniele, vedo già certi dettagli, che mi hanno fanno capire che il locale, è si una trattoria, ma dove non mancano certe “attenzioni”, come belle tovaglie e tovaglioli, calice per il vino molto bello, scenografico, ma anche utile ed ancora altre piccole cose .
Daniele sta in sala, Riccardo è lo chef, sono fratelli e molto indaffarati a cucinare e servire in un ristorante pienissimo, anche se non molto grande, due sale  per circa 40/50 persone complessivamente. Indaffarati al punto che non abbiamo potuto discorrere molto con Daniele anche se ne avevamo desiderio. Non abbiamo avuto il tempo neppure di chiedere perchè non esiste nel ristorante una carta o menù ( almeno nessuno ce l’ha portata..), dato che secondo me questa è una “carenza” che sinceramente mi da un po’ di fastidio.
Daniele subito ci propone, con fare deciso e convincente, quello che vuole lui.. e noi, un po’ affamati ed un po’ imbambolati, abbiamo acconsentito.
Antipasti misti, gnudi di spinaci al formaggio, Tagliata di maiale a due sapori..di cui uno ricordo al taleggio . dolci, due bottiglie di vino, caffè ! (€ 25..).
Si è avuta netta la sensazione che  loro preferiscano proporre un menu standard, che peraltro gli viene benissimo , che gli consente di non far spendere piu’ di 25€, di proporti così un menu’ bilanciato nelle quantità e nella pesantezza,  che puoi dunque mangiare tutto, perchè non eccessivo nella quantità, dall’antipasto al caffè, senza saltare niente, senza appesantirti troppo, poi anche di non avere problemi in cucina ( questo menù si impiatta benissimo) ed infine tutte le portate sono un po’ le loro specialità, cioè gli vengono bene quei piatti.
In ogni caso non abbiamo mangiato niente che non ci sia piaciuto, antipasti semplici ma perfetti, gnudi superior, erano due grandi per ognuno, ma per la squisitezza era meglio che fossero sei per ognuno… e poi il clou, questa arista di maiale con l’osso, “trattata” al forno benissimo, con patate e purea” che “parlava” per il sapore particolare dovuto al trattamento con leggero formaggio scottato sopra, infine dolci buonissimi fatti in casa. Dalle foto vedrete tutto.
Porzioni, che come dicevo, ci hanno consentito, non solo di finire tutto, ma soprattutto di non appesantirsi, come sempre accade quando non si salta niente, dall’antipasto…al caffè.
Sul vino della casa, che noi assaggiamo sempre, anche su parere del nostro enologo( non per scherzo..) Giovanni, il rosso rientrava in una normalità assoluta, mentre il bianco era buonissimo e poi servito freschissimo. Tutt’eddue si vedono nelle foto.
Ci rimane la curiosità di sapere come e cosa cucinano oltre i piatti visti ed assaggiati, che erano stati capaci di consigliare e servire un po’ in tutti i tavoli, ma provvederemo quanto prima !
Sul servizio vorrei dire che è assai efficiente ed accurato, senza intervalli tra una portata all’altra e tutti attenti ad ogni particolare.
La sorpresa migliore è comunque venuta dal conto € 25 a forfait, che, non si sà bene se sia stato un trattamento particolare per noi che eravamo alla prima visita, o che sia sempre così… Sinceramente penso piu’ ad un blocco sui 25€, dato che ho sentito anche da altre recensioni, che il prezzo fosse  sempre quello !
Dimenticavo, almeno di sabato sera, non pensate di andare in un locale intimo, era pienissimo e neanche uno strapuntino era disponibile. Rammento che noi per poter mangiare e trovare un tavolo, ci abbiamo messo tre settimane……
Cari Daniele e Riccardo, ci avete convinto e decretiamo il nostro, solito ed ormai noto ….ci va tornato !!!!!!!!!!
Un abbraccio dal Blog del vostro Ministro, Amministratore !!

DANIELE

3danieledanieledaniele1

IMG_6099 IMG_6098 IMG_6097 IMG_6113 IMG_6112 IMG_6096 IMG_6095 IMG_6094 IMG_6111 IMG_6110 IMG_6109 IMG_6108 IMG_6107 IMG_6106 IMG_6104 IMG_6103 IMG_6101 IMG_6100

 

Annunci