Archivi categoria: Prodotti

Budino di riso, ricetta della tradizione toscana

budini-riso-6473

 

com10patrizio gabutti per mangiare bene

 

 

 

BUDINO DI RISO

 

 

Il Budino di riso è una ricetta della tradizione toscana..viene comunemente chiamato budino, ma proprio budino non è.. è una sorta di cestino in pasta frolla ripieno di una crema di riso cotto nel latte e aromatizzato..profuma delicatamente di vaniglia, ha un cuore cremoso..questo squisito dolcetto si può gustare nelle pasticcerie e nei bar di moltissime città toscane..la sua forma è leggermente ovale, se non possedete i classici stampini potete fare come ho fatto io utilizzando quelli tondi in carta stagnola e schiacciandoli leggermente avranno la forma perfetta..

 

 

 

vai all’articolo ………

 

 

Annunci

Tripperia Fra’Ttaglia- Figline Valdarno-

tri5

 

 

 

 

p,zza Bianco Bianchi, 11 (40,03 km)
50063 Figline Valdarno
Highlights info row image
055 045 3206
Highlights info row image
Di solito risponde entro qualche ora
Proposto da…..

Oggi pranzo veloce….Frà Ttaglia p.zza Bianchi angolo vicolo Tarsellini pieno centro di Figline. Un peposo, un panino con il lampredotto, un bicchiere di vino ed una bottiglietta di acqua €12,50….Il nome la dice lunga sul menù…

 

tritri2tri3tri4tri6tri7tri8tri9tri11tri22

Alimentari,Gastronomia, Enoteca- La Dispensa di Masini Beatrice – San Giovanni Valdarno -AR-

d20

 

Corso Italia 38 (31,07 km)
52027 San Giovanni Valdarno
Highlights info row image
055 912 2012
pa1Patrizio Gabutti per mangiare bene
__________________________________________________
Ad un primo impatto sembra un semplice negozio di alimentari di paese, vecchio stampo. Invece sia all’esterno che all’interno offre la possibilità di sedersi e di gustare gli ottimi piatti della cucina toscana scegliendo da un bancone gastronomico molto bel fornito e che gastronomia…..
Deliziosa la pappa al pomodoro, ottimo lo stufato, buonissima la focaccia di pane. Buono anche il rapporto qualità-prezzo. Se non si vuole andare al ristorante ma non ci si accontenta del semplice panino è una scelta consigliatissima.
Inoltre si possono trovare marche di qualità superiore, noi abbiamo visto anche diverse paste artigianali, una selezione delle migliori, tra cui la Marchigiana pasta di Aldo, ritenuta tra le migliori d’italia, tra le paste all’uovo fresche ed artigianali.
E poi sta a voi scoprire di tutto un po’….
Fateci un salto perchè …ci “va andato” assolutamente per chi sta in Valdarno e chi ci deve passare o chi vuole fare una bella gita gastronomica !!!!
 ______________________________________________________
d1
d5
d2
1d3d4d6d7d8d11d13d17d18d19d21d30d31d40d50d58d123d1234d12345

QUALI SONO I TEMPI DI COTTURA DELLA BOLLITURA?

La bollitura è la più utilizzata tra le tecniche di cottura disponibili. Impiegata per cuocere vari alimenti, dalla pasta al riso, dalle carni al pesce passando per verdure e uova, a differenza delle altre tecniche non prevede il contatto diretto con il cibo, ma richiede l’utilizzo di un recipiente impermeabile all’acqua e resistente al fuoco. Nella storia, l’introduzione della bollitura fu fondamentale poiché consente di ottenere cibi più digeribili, appetibili ed anche igienici. Alcuni alimenti inoltre, come la pasta, i legumi secchi ed i cereali, senza una preventiva bollitura non sarebbero assolutamente commestibili. Inoltre può rendere alcuni prodotti più conservabili perché elimina germi e tossine.

In questo metodo di cottura il trasferimento del calore agli alimenti avviene per convenzione, quindi l’energia termica si propaga al cibo attraverso un liquido che funge da mezzo di cottura che, scaldandosi dal basso, cioè dal fondo del tegame a contatto con la fiamma, trasmette il calore attraverso movimenti interni.

Sebbene la bollitura venga condotta a 100 °C, temperatura relativamente bassa se confrontata a quella della frittura o in forno, il contatto diretto e continuo di tutta la superficie del cibo con il mezzo di cottura rende questa tecnica estremamente efficace.

 

 

 

Val al link dell’articolo

 

Bacche di Goji, UN FRUTTO SEMPRE PIÙ DIFFUSO

bacche di Goji1

 

pa1Patrizio Gabutti per Mangiare bene

 

 

Fino a pochi anni fa sarebbe stato impensabile pensare di fare uno spuntino a base di bacche di Goji, ma oggi il frutto, che cresce spontaneamente in Tibet, Mongolia e in alcune regioni della Cina, si è trasformato in un vero tormentone e ha trovato un suo spazio sugli scaffali dei supermercati in tutta Italia, e non soltanto. Infatti, non tutti sanno che questo prodotto ha anche una sua versione made in Italy, apprezzata proprio per la sua qualità.
Questo frutto dalle straordinarie azioni per la medicina tradizionale cinese, deve parte del suo successo all’eco dei suoi benefici e al piacevole gusto simile al mirtillo, ma vediamo effettivamente quali sono le sue proprietà, le controindicazioni e le caratteristiche delle bacche di Goji rigorosamente italiane.

 

 

……..Vai al link

 

Acquacotta Casentinese (antica ricetta) e rivisitazioni

 

Acquacotta del Casentino

Acquacotta alla Stiana

L’acquacotta è il piatto tipico di Stia e si prepara con cipolle, brodo, fette di pane abbrustolite, fegatini di pollo, sale e pepe. Un piatto povero ma buonissimo che serviva in passato a dare l’energia necessaria ai carbonai e ai boscaioli.

 

 

 

 

vai al link…http://casentinolive.it/acquacotta-casentinese.html

 

Acquacotta-Casentinese

I GRIFI ALL’ARETINA

 

grifi-piatto

I Grifi sono le parti magre e callose del muso del vitello.
Si possono usare, per arricchire il piatto, anche le guance.

Nella tradizione gastronomica aretina è d’uso una ricetta che sfrutta queste parti cuocendole in umido con aromi, spezie, odori e pomodoro, realizzando un piatto semplice ma gustoso e saporito.

Vai al link…http://www.grifi.it/

pa1Patrizio Gabutti per mangiare bene

Gruppo Facebook : mangiare bene e spendere poco idee per Arezzo e provincia