Archivi categoria: Curiosità

FLAMBE’ – Arezzo centro

fla
0575080721
Piazzetta S.Adriano 5 Arezzo centro- Via Roma-
 proposto da Patrizio Gabutti

FLAMBÉ, proprio accanto a Tiger dalla Via Crispi…, é una nuova Crépérie-Restaurant di stile francese – Bretone ed ha portato ad arezzo una ventata di novità, assai necessaria in momenti di abbondanza di offerta, soprattutto abbondanza di cucina tradizionale.
Dunque, un modo nuovo di trascorrere un po di tempo, da soli o con altri, mangiando qualche cosa di diverso dal solito.

Provare e sperimentare gusti e prodotti non usuali.
In questo locale tipicamente Francese, titolari giunti in italia in modo diverso dalla 🇫🇷 Francia, una coppia simpaticissima di giovani lui in cucina e lei in sala, tutti e due assai garbati e gentili, che si sono conosciuti ( ed apprezzati)… nella scuola di cucina più importante d’italia che é l’ALMA, di Gualtiero Marchesi, gurù nazionale, purtroppo scomparso da non tantissimo tempo.
Questi giovani hanno pensato e deciso di unire le loro conoscenze della cucina Francese e quelle della cucina italianissima (che tra l’altro la scuola Italiana gli ha trasmesso) , allestendo un locale simpaticissimo, dove si mescolano piu’ stili e gusti culinari diversi, ma uniti insieme e non solo dal nome.
Galettes ( una sorta di crèpes realizzate con 100% di grano saraceno Bretone) servite sempre ben calde e anche ripiegate, sulle quali spesso si appoggiano verdure, affettati, salmone, mortadella, prodotti tipici francesi e tipici italianissimi.
Ancora, taglieri di formaggi francesi, lasagnette….(speciali..)
Dolci chiusi dentro una Galette o composti sopra la Galette…..
Birre Bretoni di ogni genere…
Vini francesi ( ottimi e particolari), sidro francese… una bibita tipica alcolica 4/5 gradi frizzante come una birra e a base di succo di mele 🍎, originale e famosissimo in francia e servito nella tipica boule.
Caramello con burro salato…una novita’ assoluta per noi italiani.
Un discorso a parte lo merita la “Soupe a l’Oignon” o zuppa di cipolle, fatta in crosta, servita nella sua boule tipica. Un piatto che da solo vale la pena di andare a mangiare. Un piatto tipico francese che solo loro i francesi, riescono a cucinare cosi bene.
Un italianissimo ma francesissimo tiramisù, di gran livello e da chef stellato,  ci ha fatto leccare i baffi e ci siamo soffermati con i ragazzi per fare loro i nostri complimenti e benedire Alma ( la scuola di cucina), Gualtiero Marchesi e la Francia.
Insomma, c’e da divertirsi, se si vuole uscire dai soliti maccheroni e costoliccio , e sperimentare tante cose nuove, ma con richiami alle nostre eccellenze ed a prezzi abbordabili..
Abbiamo preso, per assaggiare, parecchie cose, abbiamo speso 49 € in 2 persone ed abbiamo preso fino al caffe !!!
Menu’ base 12 € simpatico per pausa pranzo o una cena leggera, ma completa di tutto, acqua, vino e cafè.
Greta e Marco, del quale abbiamo conosciuto anche la madre….di lingua francese, hanno realizzato un locale da tutte le ore, un po’ bistrot , un pó bar, un po’ enoteca, dove si possono passare momenti piacevoli ed assaporare tutte le cose che vedete nel menu. Con la distinzione ed il savoir faire che tutti riconoscono al popolo Francese.
Coraggiosi i giovani, dai quali “ci va andato “ senza remore !! Non ci dimentichiamo che la Francia é tra i primi due paesi al mondo per la qualità della cucina…

FLAMBÉ 0575080721 Piazzetta S.Adriano 5 arezzo centro.

 

CLICCA QUA’ per altra proposta……

Se avrete ditegli che siete del gruppo, gli farà piacere…..

 

fla1fla2fla3fla4fla5fla6fla7fla8fla9

flambè1flambè2

fla11fla12fla13fla14fla15fla17fla18fla19fla20fla21fla22fla23fla24fla25fla26fla31fla33fla34fla35fla36fla37fla38gallo_01-300x300

Annunci

Cavolfiore : le sue proprietà

cavolo

 

 

com10 Patrizio Gabutti per Mangiare Bene

 

 

 

 

Quando ci consigliano di mangiare cibi ricchi di ferro pensiamo subito alla carne. Ma esistono alternative vegetali, leggere e gustose come il cavolfiore, che mantiene tutte le sue proprietà se cucinato al vapore

Spesso si associa l’apporto di ferro (utile per il benessere del nostro organismo) alle carni rosse. Esistono invece delle soluzioni alternative per chi ama le verdure. Scopriamo quali sono le proprietà di uno degli alimenti più diffusi nel periodo invernale: il cavolfiore.

 

clicca quì per leggere l’articolo….

Le farine di grano 00, 0, 1, 2 e integrale: qual è la differenza? Tenero e Duro?

 

farina

 

 

 

In sala di macinazione il grano viene trasformato in farina attraverso fasi di lavorazione successive. All’operazione di rottura del chicco segue l’abburattamento del macinato.

L’abburattamento è il processo di setacciatura graduale del grano macinato per ottenere farina di diversa finezza. Indica cioè il procedimento di separazione della parte nobile del grano dalla crusca mediante setacci a maglie differenti.

 

Vai ora all’articolo……clicca quì !!!! 

 

Grano tenero e grano duro…..clicca quì !!!!

Torre della Fondazione Prada di Milano

 

3db3240e-3da7-41e6-b3ba-535e668ee872

 

 

Cosa si mangia al ristorante Torre della Fondazione Prada di Milano

 

 

Inaugurato a maggio 2018, il nuovo ristorante della Fondazione Prada è già un successo. Arredi di design, vista inedita sulla città, terrazza panoramica, e una novità: una “collezione permanente” con un menù di cucina italiana e delle “esposizioni temporanee” di giovani chef da tutto il mondo, per una cucina etica e sostenibile. Prezzi? Pop.

La Fondazione Prada è una delle ultime cose accadute a Milano di cui andare orgogliosi, ha ridato vita ad un intero quartiere periferico e dal 2015 ha continuato a farsi voler bene dagli amanti della buona tavola. Dopo il bar Luce disegnato da Wes Anderson, ha aperto a maggio 2018 alla sede di Milano della Fondazione Prada il ristorante Torre, al sesto e settimo piano del nuovo edificio della Fondazione.
Non è solo un ristorante in un museo, di quelli ce ne sono tanti. Il concetto del nuovo ristorante Torre è in linea con il progetto dell’intera Fondazione e del suo allestimento: una collezione permanente dinamica, a cui si affiancano le esposizioni temporanee di artisti emergenti. Il ristorante è esattamente questo, e ad una cucina italiana contemporanea aggiunge l’esperienza del temporary restaurant, grazie alla permanenza di chef under 30.

 

vai all’articolo completo……..

08ecb8cb-83ff-458a-b3bd-a1d1968e6b52

 

QUALI SONO I TEMPI DI COTTURA DELLA BOLLITURA?

La bollitura è la più utilizzata tra le tecniche di cottura disponibili. Impiegata per cuocere vari alimenti, dalla pasta al riso, dalle carni al pesce passando per verdure e uova, a differenza delle altre tecniche non prevede il contatto diretto con il cibo, ma richiede l’utilizzo di un recipiente impermeabile all’acqua e resistente al fuoco. Nella storia, l’introduzione della bollitura fu fondamentale poiché consente di ottenere cibi più digeribili, appetibili ed anche igienici. Alcuni alimenti inoltre, come la pasta, i legumi secchi ed i cereali, senza una preventiva bollitura non sarebbero assolutamente commestibili. Inoltre può rendere alcuni prodotti più conservabili perché elimina germi e tossine.

In questo metodo di cottura il trasferimento del calore agli alimenti avviene per convenzione, quindi l’energia termica si propaga al cibo attraverso un liquido che funge da mezzo di cottura che, scaldandosi dal basso, cioè dal fondo del tegame a contatto con la fiamma, trasmette il calore attraverso movimenti interni.

Sebbene la bollitura venga condotta a 100 °C, temperatura relativamente bassa se confrontata a quella della frittura o in forno, il contatto diretto e continuo di tutta la superficie del cibo con il mezzo di cottura rende questa tecnica estremamente efficace.

 

 

 

Val al link dell’articolo

 

Gruppo Facebook : mangiare bene e spendere poco idee per Arezzo e provincia