Archivi categoria: CUCINA D’AUTORE

La carne di Kobe: ecco quello che dovete sapere prima di parlarne

pa1Patrizio Gabutti per Mangiare Bene

 

c

Kobe: questo sconosciuto! No, non è il titolo di un nuovo saggio sulla carne, ma è la sintesi di uno degli argomenti che più di ogni altro è al centro dell’ attenzione, per quanto riguarda la cucina giapponese. Questa particolare e pregiatissima qualità di carne proviene da una rarissima razza di manzo, caratterizzata dal distintivo colore nero e dalla mole imponente. Questi animali infatti furono introdotti in Giappone al fine di coadiuvare i contadini nella pesante coltivazione del riso gohan. Nel diciannovesimo secolo i giapponesi cominciarono a consumare questa carne e ne rimasero affascinati dalla sua tenerezza e dalla distintiva marezzatura. Il nome esatto della specie è Kurolem Wagyu o Tajima Wagyu, ad indicarne proprio la caratteristica colorazione nera, la parola Kuro in giapponese significa per l’ appunto nero. Kobe è semplicemente la città situata nella prefettura di Hyogo, divenuta famosa per l’ allevamento del Wagyu.

 

 

link all’articolo….segue

c3

 

c1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Osteria Bottega dell’Abate- Monteriggioni- (SI)

aba11

 

Osteria Bottega dell’Abate

LA BOTTEGA DELL’ ABATE

6, Strada Dell’ Abate53035 Monteriggioni (SI)

tel. 0577 304558

 

Castiglione Scalo SI

 

Se in questo we di festa qualcuno ha intenzione di fare una gita nel Chianti senese, mi permetto di consigliare questa osteria, dove potrete gustare un’ottima cucina senese…quella di una volta!
Felice giornata a tutti!
Mi piace Grazie Tiziana, prendiamo buona nota…
Tiziana Zanchi
Tiziana Zanchi Grazie a voi, è sempre un piacere visitare questa interessante ed utile pagina !
“POCHI MA OTTIMI PIATTI DELLA TRADIZIONE SENESE”
A brevissima distanza da uno dei gioielli della Toscana, il piccolo paese di Monteriggioni rimasto dopo tanti secoli praticamente immodificato all’interno della sua splendida cinta muraria, suggerisco una sosta gastronomica molto particolare al Ristorante Bottega dell’Abate, dove, con una gestione rigidamente familiare, vengono serviti, in un menu estremamente contenuto, pochi ma ottimi piatti della tradizione senese, Tra i quali i favolosi “pici” rigidamente fatti in casa e insaporiti “all’aglione”. Il tutto condito con l’olio d’oliva ed innaffiato con il vino (ovviamente Chianti Classico) prodotti dalla famiglia che gestisce il locale. Si mangia, spesso in compagnia con altri ospiti occasionali, su lunghi tavoli con panche di legno, e si paga, esclusivamente in contanti, alla cassa, perchè qui, nel rispetto dell’antico, non hanno ancora scoperto i Bancomat e le Carte di Credito!!! Forse si saranno organizzati? Chissà !
pa1Patrizio Gabutti per Mangiare bene
aba
aba1
aba2aba4
aba5
aba8
aba9
aba10
aba13

Vulci-Ristorante Hotel- Montalto di Castro VT

 

v1

 

 

 

Via Aurelia sud km. 111 – 01014 – Montalto di Castro (VT)
Montalto di Castro
 
Chiama 0766 89065

 

apri il lik quì sotto per le visite…..

https://www.hotelvulci.it/visitare-vulci-burano-ansedonia-capalbio.asp

Il  Ristorante Vulci situato all’interno dell’Hotel si trova a pochi chilometri dal Mare di Marina di Montalto, Capalbio ed Ansedonia, ed è rinomato per la qualità del pesce sempre fresco e propone un menù tipico maremmano,  supportato da una buona cantina.
Il Ristorante Vulci è il posto dove la cortesia e l’ottima cucina invitano a fermarsi e a gustare i buoni e semplici prodotti che questa terra offre, cucinati ancora nel modo tradizionale, dal pesce di mare che ogni giorno arriva fresco in cucina alla carne delle vicine colline Toscane.

per gite fuori Arezzo…. ho scoperto per caso un ristorante a mio parere eccellente, nei pressi di Vulci, zona interessante dal punto di vista archeologico.Ci vogliono all’incirca due ore per arrivarci. Si può abbinare la cultura, la storia, le terme a una bella , ma dico bella mangiata di pesce. e questo pesce viene da Porto Santo Stefano dove il proprietario-oste va a fare l’asta. I prezzi sono adeguatissimi .. siamo sui 13./15 euro per i primi, il resto va a peso come la bistecca da noi.. ma il rapporto della qualià prezzo è molto buono. … di sicuro ogni tanto ci tornerò… ma non solo per questo ottimo pesce, ma anche per i meravigliosi paesaggi di questa Maremma Tosco-Laziale.. e per il Parco Naturalistico Archeologico di Vulci.

 

Commenti
Giulietta Guiggiani
Giulietta Guiggiani Sempre graditi i consigli
Mi piaceVedi altre reazioni

· Rispondi · 5 h

Rimuovi

Tania Bucciarelli
Tania Bucciarelli Che spettacolo di piatti, Marisa ! Non è vicinissima Montalto ma….varra’ la pena andare appena ne capiterà l’occasione !! Grazie per il buon suggerimento. 🐬🦀🐠🐙🦈🐡🐚🥂🍷🍷
Mi piaceVedi altre reazioni

· Rispondi · 4 h

Rimuovi

Maria Elisa Petricich
Maria Elisa Petricich ..la signora sì che se ne intende !!!!!🦑🦀🦐
Mi piaceVedi altre reazioni

· Rispondi · 3 h

Rimuovi

Gabutti Patrizio
Scrivi una risposta…
Maria Elisa Petricich

Maria Elisa Petricich per chi nel Gruppo cucina .. in questo ristorante c’è da copiare questo bel primo .. è fatto con le alici e il finocchietto ! sì quello che noi usiamo per i fegatelli… il resto che ci vuole, lo vedete dalla foto.

L'immagine può contenere: cibo
Mi piaceVedi altre reazioni

· Rispondi · 2 h · Modificato

Rimuovi

Maria Elisa Petricich
Maria Elisa Petricich anche questa idea è buona… il polpo in insalata di solito lo propongono solo con le patate.. qui in aggiunta c’è la rucola e pomodoro… ancora meglio!!!
v
v2
v3
v5
v6
v7
v8
v9
v10
v11
v12
v13
v14
v15
v16
v17
v18
v19
v20
v21
v22
v23
v24
v25
v251
v252
v253

Filippo – Pietrasanta (LU)

f

 

RISTORANTE FILIPPO – La Brigata di filippo, trattoria italiana

Via Stagio Stagi, 2255045 – Pietrasanta (LU), ItaliaTelefono : +39 0584 70010

Aperto pranzo e cena tutti i giorni

Highlights info row image

Per prenotare le camere chiamare :

Barbara: 3476180993 (dalle ore 9:00 alle ore 20:00)

Ristorante Filippo: 058470010

oppure Scrivi una mail

Le Camere di Filippo sono aperte tutto l’anno.

çççççççççççççççççççççççççççççççççççççççççççççççç
pa1Patrizio Gabutti- Collage
Ho voluto darvi alcuni spunti e notizie sulla cucina di eccellenza, al fine di farvi avere qualche nuovo indirizzo di tendenza, nel caso vi vogliate togliere qualche sfizio ed avere qualche apertura sugli attuali orientamenti culinari.
Un ringraziamento sincero a Silvia Neri, nostra iscritta al blog, ormai fonte e referente qualificata per la rubrica ” Cucina d’Autore”.
Grazie
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Frequento Pietrasanta da una decina d’anni e da sempre apprezzo le proposte di Filippo ma con questo locale devo dire che ti sei veramente superato!!!!! Una location che t conquista dal primo secondo in cui entri, il cocktail bar che t si propone all’ingresso è un angolo delizioso che t invita a gustare una delle fantastiche proposte, consiglio il Mud Mule ottimo!!!! Le luci, l’ambiente, i dettagli, tutto fantastico e la proposta culinaria è un viaggio nel gusto e nel particolare che colpisce ogni minuto che passa….BRAVO FILIPPO, APPLAUSI PER TE!!!!
                                                                      çççççç
“Con questo sguardo divergente fra passato e futuro, fra memoria e creazione, fra puro e spurio, Filippo ci consegna nei suoi piatti semplici e ‘levigati a pomice’ dei piccoli haiku di rara perfezione. Che poi è la ricetta alchemica della vera convivialità.”
 (ndr :Lo haiku (俳句 [häikɯ]) è un componimento poetico nato in Giappone nel XVII secolo. Generalmente è composto da tre versi per complessive diciassette more …)
                                                                      çççççç

Sfogli il corriere a colazione

in una città qualunque e ti ritrovi citato in un pezzo del Corriere della Sera a firma di Chiara Maffioletti che rappresentando Pietrasanta e i suoi grandi artisti cita ‘filippo‘ come esempio perfetto di locale dove oltre al cibo c’è una cura al dettaglio non trascurabile: “piatti della tradizione e quindi gustosi ma rivisitati con talento e quindi interessanti”.

 

file:///C:/Users/Utente/Desktop/Menu2016.pdf

 

Pietrasanta…città d’arte e di buon cibo.

L’intrigante cittadina Versiliese sembra infatti non sbagliare niente, nemmeno dal punto di vista gastronomico.

Turisticamente seducente, si propone al visitatore con un cocktail composto da ingredienti di primissima qualità.

Bellezza del paesaggio, arte, eventi, shopping e intrattenimento, sia culturale che enogastronomico.

E’ proprio con quest’ultimo ingrediente, che mangiare a manovella,

cerca di far crescere la propria passione insieme a quella di chi ci segue.

Quindi, come qualsiasi affamato che si rispetti, andiamo dove si mangia e si beve… bene

Mille blog ne parlano, recensioni e recensioni sui social e canali specializzati,

amici che continuamente ce ne parlano… bene, è venuto il momento di dare

una manovellata alla BRIGATA di Filippo.

Arriviamo al numero 22 di Via Stagio Stagi a Pietrasanta in una serata di Aprile fredda come Novembre.

Accoglienza molto simpatica e finalmente un po’ di calduccio.

Il locale è piccolo e curato.

Colori naturali e mise en place di design molto minimale.

Astenersi amanti di tovaglie a quadri e fiaschi impagliati.

L’aria che si respira è raffinata ed elegante, ma  il personale, oltre ad essere preparato,

è maestro a farti sentire subito come a casa.

Mentre sbirciamo il menù ci vengono offerti, come “entrata”, due piccoli assaggi di pappa al pomodoro.

Dopo il primo assaggio capisci già che l’asticella è spostata molto in alto.

Ecco che arriva il pane, caldo, croccante, da mangiare da solo.

Gino, ( sotto minaccia ) sceglie un risotto. Tania, misticanza della Brigata.

Io li metto alla prova con un piatto solo all’apparenza,semplice. Il polpo e le patate.

Questo è il risultato: Sapori che tradiscono freschezza delle materie prime,

cucina con elaborazioni che non dimenticano le tradizioni.

A seguire per la Sig. Boccia ( un po’ di bon ton ), baccalà mantecato e polenta tostata.

Per il pelato ( che sarei io ), totani ripieni con carciofi.

Veniamo alla cantina. Charis 2016 di Livio Felluga.

Chardonnay e ribolla gialla. Un Friulano vivace e fruttato.

I miei totani erano ottimi, ma inaspettatamente mi ha colpito il sapore

dei carciofi, sono stato tentato di chiedere info allo chef.

La misticanza era da 10. Appetitosa e fresca.

La “merendina” del pomeriggio ha però obbligato Tania a fermarsi,

quindi, gli onori di casa per i dolci li ho fatti io.

Cassata di frutta secca con gelato al pistacchio.

Come dirvi che era divina?

Finita l’ultima cucchiaiata, ho ripreso l’aereo, e dalla Sicilia sono tornato a Pietrasanta.

Procediamo con caffè della torrefazione Ponzanelli, e ci abbandoniamo a chiacchiere da dopocena.

Mi alzo e con un clic inserisco un altro tassello nella mia

personalissima collezione ( un giorno le pubblicherò tutte )

Insomma che dire… per noi, la BRIGATA di Filippo passa in semifinale.

Abbiamo lasciato troppe voci del menù inesplorate.

A presto.

 

f

f1

 

f5

 

f8

 

f9

 

f10

 

f11

 

f12

 

f13

 

f15

 

f16

 

f17

 

f18

 

f20

 

f21

 

f24

 

f25

 

f30

 

f31

 

f32

 

f35

 

 

 

 

Mare, sapore di mare

z

 

 

di Tiziana Zanchi

 

 

Quando arrivano le temperature di questi giorni vengo quasi assalita da una voglia matta di mare, sole, spiaggia e vacanza.

Naturalmente bisogna ancora aspettare affinchè il sogno diventi realtà, ma un aiuto concreto possiamo trovarlo in cucina, ad esempio,  preparando dei succulenti spaghetti alla chitarra, freschi, con un intingolo terra\mare davvero succulento…

 

 

link all’articolo nel blog di Tiziana  

 

 

z1

 

 

z3

 

Grazie Tiziana

 

 

 

 

 

Macedonia Sfiziosa

img_4231

 

pa1 Mangiare bene

 

 

Avete mai pensato da dove deriva il nome “macedonia” ?

Anche in questo caso probabilmente dobbiamo ricorrere ai francesi, infatti la parola francese “macédoine”significa miscuglio di cose diverse.

 

Link all’articolo

Le novelle culinarie di Titti

 

imparate a cucinare questo piatto ne vale la pena e fate un giretto in questo blog di Tiziana !!!!!!

Fratellini’s – Forte dei Marmi- LU

fratellinis3

pa1

Fratellini’s

Indirizzo: Via Franceschi, 2a,

Forte dei Marmi LU 

Telefono:0584 82931

Poche parole. Gli occhi parlano.

Location moderna nel cuore “Vip” di Forte dei Marmi.

Non turistico. Qualità eccelsa.

Classe, eleganza, location, donne, atmosfera, piedi femminili come calici di vino.

Calice di vino (6 €) e Cocktail (8/12 €)  abbinati a una degustazione preparata sul momento dallo chef del Ristorante.

Chicche calde orientali e terra toscana.

Toscana Giappone.

Sushi, sashimi, gyoza, olive e bruschetta.

Musica sottofondo da spogliarci una donna.

Intorno a noi ostriche e cruditè.

Intorno a noi il bello, di chi cerca la qualità da vedere, bere e mangiare.

Il lato bello della moda.

di Riccardo Franchini

fonte link all’articolo