Tutti gli articoli di patriziogabutti

Budino di riso, ricetta della tradizione toscana

budini-riso-6473

 

com10patrizio gabutti per mangiare bene

 

 

 

BUDINO DI RISO

 

 

Il Budino di riso è una ricetta della tradizione toscana..viene comunemente chiamato budino, ma proprio budino non è.. è una sorta di cestino in pasta frolla ripieno di una crema di riso cotto nel latte e aromatizzato..profuma delicatamente di vaniglia, ha un cuore cremoso..questo squisito dolcetto si può gustare nelle pasticcerie e nei bar di moltissime città toscane..la sua forma è leggermente ovale, se non possedete i classici stampini potete fare come ho fatto io utilizzando quelli tondi in carta stagnola e schiacciandoli leggermente avranno la forma perfetta..

 

 

 

vai all’articolo ………

 

 

Annunci

Tripperia Fra’Ttaglia- Figline Valdarno-

tri5

 

 

 

 

p,zza Bianco Bianchi, 11 (40,03 km)
50063 Figline Valdarno
Highlights info row image
055 045 3206
Highlights info row image
Di solito risponde entro qualche ora
Proposto da…..

Oggi pranzo veloce….Frà Ttaglia p.zza Bianchi angolo vicolo Tarsellini pieno centro di Figline. Un peposo, un panino con il lampredotto, un bicchiere di vino ed una bottiglietta di acqua €12,50….Il nome la dice lunga sul menù…

 

tritri2tri3tri4tri6tri7tri8tri9tri11tri22

Settore 20 – Castiglion Fiorentino- AR

sett2008

 

 

Settore20
Via Aretina, 194
Castiglion Fiorentino (AR)

Tel. +39 0575 657084
Cell. +39 328 8058014
Cell. +39 335 1360189

E–mail: info@settore20.it

http://www.settore20.it/il-locale

 

 

Settore 20 scrive..

Abbiamo deciso di abbandonare l’idea di aperitivo per proporvi un’esperienza culinaria dedicata alla cucina delle regioni italiane. Un format nuovo che dilazioni sia il gusto che il tempo, facendovi vivere una vera e propria MICRO CENA.

Ogni domenica antipasti regionali, “micro primo” regionale in live cooking e “micro secondo” regionale, il tutto servito al tavolo.

Saranno i sapori siciliani i primi ad essere ospitati della nostra cucina.

Pensando alla leggerezza estiva la nostra cucina ha creato la “Micro Cena”. Consiste in quattro mini portate, dall’antipasto al dolce, per assaporare tutti i gusti senza appesantirsi.

 

 

 

Ieri sera siamo stati in pizzeria a cena al settore 20 a Castiglion fiorentino.locale molto grande che permette a bambini di età diverse di poter giocare tranquillamente.antipasti abbondanti e di buona fattura e pizza buona stile Marchetti.I prezzi nella norma.In otto (due famiglie da 4) abbiamo preso 4 antipasti 3L di birra e Coca-Cola in lattina e 8 pizze più 4 caffe spesa 140 euro, praticamente 20 gli adulti e 15 i ragazzi.Nel complesso voto 7

 

Una sera volevamo fare un’apericena diverso dal solito e siamo capitati nel posto giusto ! #SETTORE20 . Location singolare, ottima la cucina direi molto versatile . Alla fine dopo l’apericena ci siamo gustati la famosa ” Pinsa ” . Pizza romana molto buona e digeribile . Ottimo anche come Ristorante . SETTORE 20 CASTIGLION FIORENTINO ( AR )

Si è anche Ristorante , pizzeria e apericena . È un ex capannone ortofrutticolo non dico altro è bello andare lì e scoprirlo. Unico .

 

s20sett201sett202sett203sett204sett2008sett2017

Torre della Fondazione Prada di Milano

 

3db3240e-3da7-41e6-b3ba-535e668ee872

 

 

Cosa si mangia al ristorante Torre della Fondazione Prada di Milano

 

 

Inaugurato a maggio 2018, il nuovo ristorante della Fondazione Prada è già un successo. Arredi di design, vista inedita sulla città, terrazza panoramica, e una novità: una “collezione permanente” con un menù di cucina italiana e delle “esposizioni temporanee” di giovani chef da tutto il mondo, per una cucina etica e sostenibile. Prezzi? Pop.

La Fondazione Prada è una delle ultime cose accadute a Milano di cui andare orgogliosi, ha ridato vita ad un intero quartiere periferico e dal 2015 ha continuato a farsi voler bene dagli amanti della buona tavola. Dopo il bar Luce disegnato da Wes Anderson, ha aperto a maggio 2018 alla sede di Milano della Fondazione Prada il ristorante Torre, al sesto e settimo piano del nuovo edificio della Fondazione.
Non è solo un ristorante in un museo, di quelli ce ne sono tanti. Il concetto del nuovo ristorante Torre è in linea con il progetto dell’intera Fondazione e del suo allestimento: una collezione permanente dinamica, a cui si affiancano le esposizioni temporanee di artisti emergenti. Il ristorante è esattamente questo, e ad una cucina italiana contemporanea aggiunge l’esperienza del temporary restaurant, grazie alla permanenza di chef under 30.

 

vai all’articolo completo……..

08ecb8cb-83ff-458a-b3bd-a1d1968e6b52

 

La Carbonara di Luciano Monosilio- Roma

 

526f2cf9-f428-4c2c-95de-57ca7919cf8b

La carbonara più famosa di Roma, dello chef Luciano Monosilio. Nel suo nuovo locale la cucina così (e ci svela un paio di segreti)

Se dici Carbonara a Roma dici Luciano Monosilio. Adesso dici solo Luciano, perché lo chef ex stellato, ex Pipero, ha deciso di abbandonare per un po’ il fine dining e aprire la sua insegna pop. Anzi, come afferma lui stesso, “più pop di così si muore”: trattoria-pizzeria tutto insieme, come trent’anni fa, nonostante quello di Luciano sembri un concetto, anzi un concept, così moderno.

 

Vai all’articolo……………

 

 

99c091ae-58b9-45ef-a5f7-7b9fed9c15cb

Bistrot Montefalco Remo & Sergio – Arezzo

40348371_2190539870956542_4827414864131522560_n

 

 

Highlights info row imageVia Monte Falco, 35 AR
339 527 8029                           Orari:

venerdì 07–00
sabato 07–00
domenica 07–16
lunedì 07–20
martedì 07–20
mercoledì 07–20
giovedì 07–00

com10Patrizio Gabutti per Mangiare Bene

 

 di Saverio Lucherini propone

 

Non so se lo avete già praticato se non l’avete fatto andate quanto prima; Bistrot Montefalco Remo & Sergio ; i titolare due persone eccezionali

Ma questo non è sufficiente, si mangia un incanto e si spende davvero il giusto

 

43225997_2238341349509727_5968226704152330240_n

 

 

41229150_2201458793197983_565155496437219328_n

 

 

41390445_2204328072911055_601094073373163520_n

 

 

42174183_2216717158338813_734415836835479552_n

 

 

42350828_2222717601072102_20901308022128640_o

 

 

 

42374661_2222716924405503_870684484733763584_o

 

 

42457852_2222716821072180_7231725835466571776_o

 

 

43193461_10216681552100106_1074104057246777344_n

 

 

43245353_10216681553220134_4693373689352159232_n

 

 

 

35431349_2054895084521022_6485963253380808704_o

Gli Arancini Siciliani

com10PATRIZIO GABUTTI PER MANGIARE BENE

Arancini siciliani

Autore: Marianna Pascarella (aggiornata il )

Gli arancini siciliani, meglio conosciuti come arancine siciliane, come vuole la tradizione dialettale locale, sono un prodotto di friggitoria tra i più conosciuti ed apprezzati dello stivale. Queste piccole palline, dalla forma piramidale, somigliano a dei piccoli timballi di riso, farciti con ragù di carne macinata, piselli, mozzarella e caciocavallo, vengono impanate (o impastellate, a seconda della tradizione locale) e poi fritte. Il loro inebriate profumo inonda le strade della meravigliosa isola italiana baciata dal sole.