Casa Taverni – Ristorante, Rifugio, Alloggio -Alpe di Catenaia- Falciano

ct15

 

com10Patrizio Gabutti per Mangiare Bene

 

Stefania ce lo aveva segnalato e noi subito abbiamo inforcato le nostre bici …direzione “alpe di catenaia”.

Si definisce “punto di ristoro” questa “Casa Taverni” ed effettivamente di rifugio nel bosco si tratta.

Si sale anche da Falciano, poi dopo circa 5 km si gira a sinistra 👈🏿 per l’alpe di catenaia, dopo circa 5 km di salita, 2 km prima di arrivare alle Fonti del Baregno, sulla destra ben segnalata, si intravede subito la bella struttura della casa ormai restaurata e ben tenuta da questi nuovi gestori che offrono appartamenti, camere e cibo proprio dentro un bosco.


La casa mantiene tutte le caratteristiche del rifugio, ma direi con molta sobrietà ha un tocco in piu’ avvicinandosi alla trattoria rustica con ordine, pulizia, tovaglia colorata a quadri ed un’assistenza continua e garbata.


I due giovani gestori Elena ed Agostino, con la competente consulenza in cucina della mamma di lei, propongono in due sale interne e pochissimi tavoli all’esterno, crostini toscani, taglieri di ogni tipo e prezzo, panini di tutti i tipi e piatti del giorno come ravioli classici e casentinesi con patate ed alternativamente un secondo e contorno di vario genere. Anche dolci vari molto buoni e casarecci.


Tutto è di ottima qualità… senza eccellenze ma con un continuo senso di gusto genuino e schietto.


Noi abbiamo preso un tagliere di formaggi, con verdure sottolio, poi un raviolo classico burro e salvia, un brasato al barolo con polenta, due dolci fatti in casa molto buono, 1/2 litro di vino, 1 acqua, 2 caffe…. ad € 21,00 totale.


Il locale era frequentato da circa 20/25 persone, arrivati a piedi, in auto e diversi con le bici…


Il fuoco 🔥 era acceso ed ha fatto davvero molta atmosfera.


Poiche i gestori abitano nella casa, sempre, a tutte le ore, potrete trovare cibo ed assistenza.


Certo tutto è in fase di miglioramento, dato che è aperto da pochissimo e siamo certi che tra non molto troveremo qualche confort in più, come per esempio qualche tavolo o seduta all’esterno o qualche prendisole o panchine, anche per bersi un bicchiere 🥃 all’aperto.


Ci voleva proprio un locale con servizi simili nella zona che appariva percio’ un po’ abbandonata e priva di un rifugio organizzato come questo.


Per gli amanti del treking e della natura un punto d’appoggio fondamentale, dove “ci va … andato” !! Ci torneremo presto !!!!


Grazie della segnalazione a stefania…

 

24.MARZO 2019

 

Quando noi stiamo nella natura come sull’alpe di catenaia, con un bel sole ☀️ , si fanno un po’ di km a piedi, si ascoltano quei silenzi e quegli odori di bosco, di legno tagliato… ecco, noi siamo gia’ in paradiso.
Se poi in mezzo al bosco, miracolosamente, lontano dal traffico, dal rumore e da tutto ciò che ci ricorda le complicazioni della vita, ci compare un “rifugio” come casa Taverni….capite bene come si fa ad andare in brodo di giuggiole.
Casa Taverni é il nome di questo che tutti chiamano un rifugio ed io chiamo un bel ristorante, con locanda, molto ben ristrutturato e ben tenuto.
Due giovani, lei fiorentina e lui lucano, si conobbero a bologna da studenti, dove si formó la coppia, parteciparono e vinsero l’appalto che la Comunitá montana aveva fatto per divenire tenutari , gestori di questa bella casa.
Sembrava una pazzia, visto che i due bei ragazzi abitano fissi in quell’isolamento, lontani dai luoghi dove sono nati, sono vissuti ed hanno le loro relazioni, ma spinti anche dai genitori di Elena ed in particolare dalla mamma, una signora determinata e volitiva ed il padre adatto a tutti i lavori, soprattutto artistici col legno, si sono fatti coraggio, dopo il fulmineo innamoramento del luogo ….e sono passati all’azione.
Devo essere sincero, quando li conobbi la scorsa stagione, mi raccomandai ad un angelo 😇 custode, tanto difficile mi pareva l’impresa.

Oggi posso dire che non conoscevo per bene e fino in fondo le loro qualitá, la loro intelligenza, la cortesia, l’efficacia di un’organizzazione…. insomma tutto quello che serviva per organizzare e gestire un’attività cosi difficile come la loro.
Oggi’ l’ambiente mantiene la semplicità ed il sapore del rifugio di montagna, ma anche la possibilita’ di proporre un’ottima cucina ( anche con la speciale supervisione della super mamma), una cucina semplice, tipica, ma con tante originalita.
A casa Taverni si fa il pane, la pasta fatta in casa e si cucina per davvero. Si trovano stufati e piatti particolari, tutti utilizzando cibo a km 0 olio buono e dolci sempre fatti da loro e buonissimi. Altro che rifugio…
Dunque, si serve a tutte le ore, dal caffè al mezzo litro di buon rosso, al panino farcito, al costoliccio e salsicce cotto su un bel fuoco 🔥!!
Si aggiungono per esempio i menu’ del giorno, quello che vedete nella lavagna, ed i menu di serate speciali, organizzate su misura per chi lo desidera.
Mi piace molto parlare di loro, perche’ fanno il loro lavoro con tanto amore e passione ed oggi non si trovano tanto facilmente persone come queste.
Mi farebbe tanto piacere che possano avere le meritate soddisfazioni e che si migliorino sempre, come stanno facendo, a piccoli passi e con tanti sacrifici.
Abbiamo mangiato due tagliatelle col sugo di carne in bianco con pasta stesa la mattina e di qualita’ “sopraffina”, un ottimo brasato di guancia al vino, che non si pensa proprio di mangiare in mezzo ad un bosco, poi due contorni uno di zucchine di primavera e l’altro di rape saltate come si deve. Per finire due torte Taverni al mascarpone e cioccolata notevoli. Mezzo litro di ottimo rosso sfuso e piacevole, due caffe ed un amaro del capo gelato.
Il tutto ad € 51,00 con amaro offerto gentilmente. Perfetto, voi fatevi il vostro conto, pensando che sono porzioni generose.
Non ho ancora detto che ci va tornato..: CI VA TORNATO !!!’
Anche LORO ci seguono sono membri del gruppo.

 

 

 

Qualche mese fa lessi una recensione su “casa taverni” nei pressi di falciano,ebbene stasera siamo stati “ospiti” di questo straordinario casolare e volevamo confermare tutto ciò che è stato detto dal signor gabutti.
Ottimo rapporto qualità prezzo, premetto che all’inizio siamo stati accolti con un prosecco e focaccia fatta in casa….poi abbiamo mangiato un antipasto toscano con salumi a km zero e crostino nero più uno ai funghi,una tagliatella al pomodoro per la bimba,per secondo un brasato di guancia ed un’arista alle albicocche con contorno di funghi trifolati…pane rigorosamente fatto in casa (sublime) e per finire uno strudel ed un dolce della casa al mascarpone veramente buoni,vino rosso acqua ed amari,€58 in totale.


Il tutto contornato da una cornice spettacolare immersa nella natura (pensate che ad Arezzo c’erano 37 gradi e lassù 10 di meno!) sono oltretutto ben accetti i nostri amici a 4 zampe,loro hanno due lagotte simpaticissime!


Ci va andato assolutamente!

 

 

ctct2ct1ct16ct17ct18

ct15

ct19ct20ct10ct11ct8ct6ct27ct33ct32ct24ct25ct26ct29ct36ct34ct30ct23ct22ct21ct12ct7ct3ct5

ct31

Annunci

FLAMBE’ ristorante-creperie- Arezzo

f1

 

 

 

 

 

Chiama 0575 080721

 

 

com10Patrizio Gabutti per mangiare bene

 

 

 

Il ristorante-creperia Flambé è situato nel cuore di Arezzo a due passi da Piazza Guido Monaco. Lo chef propone ogni giorno un menù di crepes tradizionali bretoni e piatti ispirati alla cucina francese ed italiana.

 

Buongiorno a tutti amici!!!

Novembre è ormai vicino e quest’anno porta con se una grande novità ad Arezzo: il   FLAMBE’, un progetto nato dall’amore di una coppia di giovani Chef per la Bretagna francese, regione famosa nel mondo per le sue terre selvagge, i fari immersi nel suo imponente mare e soprattutto per le gustosissime “Galettes”, profumate crepes prodotte a partire dal grano saraceno, vero e proprio “oro nero di questa terra”.

Il menù proporrà dunque sia galettes salate che crepes dolci, ma anche tanti altri piatti da noi ideati ed ispirati alla cucina francese ed italiana…cugine o rivali? 🤔

Beh, al momento non possiamo (o non vogliamo? 🤓) svelare nulla di più…ma non vi preoccupate, per scoprire il risultato di questo meraviglioso binomio italo-francese non vi resta che pazientare ancora un po’ e potrete venire a scoprire voi stessi il risultato…che per noi è già segnato!!!

Al momento siamo in fase di ultimazione dei lavori e l’apertura al pubblico è prevista per fine novembre…a breve per ulteriori aggiornamenti sulla data d’inaugurazione!

Nel frattempo, grazie per la vostra amicizia e buon week-end a tutti!!!

Greta & Marco.

proposto da
 Roberta Sonnacchi

Sabato sera sono stata a cena al flambè crêperie restaurant nella piazzetta dove c’è Tiger, lo hanno appena aperto due ragazzi giovani entrambi diplomati all’ALMA la scuola di Marchesi.
Ve lo consiglio: ingredienti di prima qualità, gallettes (crepes bretoni salate) ottime, i formaggi squisiti DA PROVARE.
Allego foto del menù dei salati, i dolci sono su un altro menù

 

 

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

 

 

f5

 

flambè2

 

flambè1

 

 

 

f2

 

f3

 

f4

 

 

f6

 

 

 

f9

 

 

f10

 

 

f11

 

 

f13

 

 

 

 

 

 

f33