Chiedere gli avanzi è un regalo che fate allo chef

 

10.0.1045128389

Chiedere il cosiddetto «doggy bag» è «figo». Parola di chef Barbieri. Anche in cucina non si spreca niente: «Per esempio il pane avanzato nei cestini dei clienti è usato per preparare il pranzo della brigata, il vino delle bottiglie aperte lo utilizziamo per i fondi o per sfumare il risotto. O ce lo beviamo noi a fine servizio».

 

Vai al link….

 

 

 

L’amaro e il piccante dell’olio

 

analisi-degustativa-min_0

È importantissimo realizzare che l’amaro e il piccante sono due elementi imprescindibili della qualità eccelsa dell’olio extra vergine. Poiché l’eccellenza viene data sia dalla raccolta anticipata delle olive direttamente dall’albero (brucatura) sia dall’immediata frangitura entro le 3-4 ore successive, l’amaritudine dell’oliva viene conservata integralmente nell’olio ed è quindi in effetti indice della sua qualità.

In chiusura dell’analisi gustativa, è possibile avvertire nel finale di bocca una marcata piccantezza, indice, oltre che della grande qualità, anche di un’alta concentrazione di polifenoli antiossidanti. Un vero toccasana per la nostra salute cardiovascolare.

Inoltre, bisogna anche evidenziare che, al contrario del vino, l’acidità di un olio non è identificabile attraverso l’analisi organolettica, ma solo tramite specifici processi chimici di laboratorio.

vai al link...

 

la-degustazione-dell-olio

LE PROPRIETÀ DEI CARCIOFI CHE FANNO BENE ALL’ORGANISMO

Noto sin dall’antichità per le sue doti benefiche, il carciofo è un’ottima verdura di stagione già nel mese di novembre, sebbene si raccolga da ottobre fino a giugno, caratteristica che fa sì che sia da molti considerato come il vero e proprio re dell’inverno.
Molto versatile in cucina, in Italia viene coltivato principalmente in Toscana, Liguria, Lazio e Puglia, e può raggiungere anche un metro di altezza.
Ma per svelare tutti i segreti e le proprietà dei carciofi abbiamo incontrato la dottoressa

 

Clicca quì sopra per continuare…

 

Ristorante Pizzeria Passaparola -Arezzo

12647163_943315432390763_4358784142259404132_n

pa1Patrizio Gabutti per Mangiare Bene

 

Di patrizio gabutti

Non sono un grande intenditore di pizze, dunque vorrei soffermare l’attenzione sul ristorante che funziona come un orologio svizzero : precisi, puntuali e con grande garbo riescono sempre ad essere gentili, anche nei momenti di grande ingorgo… Si perchè è ormai difficile trovare posto, perchè si mangia davvero molto bene, pasta al dente e fatta espressa, menu vario e classico. Cibo realizzato con elementi selezionati e come a casa. E come dalle mamme, si mangia molto semplice e familiare, e si spende davvero poco. Con i 10€ del menu fisso ( c’è comunque scelta), fanno mangiare un bellissimo primo ed un bel secondo con contorno, pane a volontà.. del 1000 molliche ( credo di aver riconosciuto il sapore..).

Il miglior consiglio è che se hai un po’ di tempo vai presto (12,30) o tardi ( 13.30) forse così troverai posto. In 10 minuti avrai tutto servito ed assai bene.

CI VA TORNATO !!!!!

 

 

 

Stasera sono stato a mangiare con amici al Ristorante Pizzeria Passaparola in Viale Michelangelo 86. Aperto a pranzo (12/14:30) e a cena (19/23), chiuso il lunedì. L’ambiente è alla mano, i camerieri sono cordiali e simpatici e il serviZio è veloce (considerando che era pieno). Appena arrivati ci hanno chiesto se volevamo un prosecco o un analcolico offerto da loro. Io ho ordinato un antipasto toscano classico (6€), una pizza Porcini e Salsiccia (7€), un tiramisù (3€), 1 birra media (4€) e un caffè (1€). Per finire alla cassa ci hanno offerto un amaro. La pizza io la amo più alta, ma comunque questa era buona, molto buono il dolce fatto in “casa”. Qualsiasi sia il giorno consiglio la prenotazione. A pranzo fanno menù completo a 10€. Ho deciso quindi di fare Passaparola !

 

23781978_10214180689980116_1332046796_n

 

23782235_10214180688700084_503589526_n

 

23804629_10214180687860063_262938491_n

s

23782113_10214180686820037_1177428723_n

xphmlgfdcab

pa1623805792_10214180688780086_269878735_n

LE PROPRIETÀ DEL RADICCHIO

 

 

Chi l’ha detto che la verdura di stagione a novembre non possa competere con quella estiva per colore, gusto e anche benefici? Il radicchio, ad esempio, è un ortaggio della stagione fredda che può dare molte soddisfazioni in questo senso, a partire dalla versatilità che lo rende l’ingrediente perfetto in tante ricette diverse.

Radicchio rosso, radicchio bianco, o viola, sono diverse le varietà che si possono utilizzare, valorizzando al meglio le diverse caratteristiche di ogni tipo. Quale che sia la vostra scelta, le proprietà del radicchio rimangono invariate e vanno conosciute, perché importanti per il nostro organismo. Ne parliamo con la dott.ssa Francesca Evangelisti – biologa nutrizionista – che ci spiegherà tutti i benefici di questo ortaggio di origini orientali, il cui nome scientifico è Chicorium Intybus (che deriva dal latino radix – radice).

 

 

Vai direttamente al LINK dell’autore…

LA RICETTA GIUSTA PER OGNI VARIETÀ DI MELA

frittelle

pa1Patrizio Gabutti scelto per Mangiare bene

 

 

 

 

I banchi dei mercati ne sono pieni: rosse, gialle, verdi striate, belle tonde come quelle di Biancaneve o bitorzolute come un naso di strega. Tra i protagonisti dell’orto della frutta di novembre troviamo le mele. In Italia ne esistono diversi tipi di mele, vediamo quali sono i più comuni e come possiamo usarle per creare degli sfiziosi dolcetti.

Una mela al giorno toglie il medico di torno

Vi abbiamo già parlato delle proprietà e dei benefici, tra cui quella di essere particolarmente adatta a chi soffre di colesterolo e obesità oltre a contenere vitamine che contribuiscono a rendere la pelle più luminosa.
Ma non è solo per questi motivi che le mele andrebbero consumate con regolarità. La verità è che si tratta di un frutto buonissimo, che offre un’ampia gamma di varietà, pratico da mangiare fuori casa, in ufficio o dopo attività sportive, inoltre riduce il senso di fame soddisfacendo anche la voglia di dolce. Cosa volere di più? Solo delle ricette con le mele, ecco, allora, alcune tra le più comuni varietà e i consigli per portarle in tavola.

Tipi di mele: la ricetta adatta ad ogni varietà

 

Vai a vedere il seguito nel link…Clicca quà !

 

sfoglie

Il Cantuccio – Arezzo

 

c

 

Pappardelle casarecce e ricette aretine tra arredi rustici in locale informale con archi di mattoni a vista.
IndirizzoVia della Madonna del Prato, 76, 52100 Arezzo AR

Orari

domenica 12–14:30, 19–22:30
lunedì 12–14:30, 19–22:30
martedì 12–14:30
mercoledì Chiuso
giovedì 12–14:30, 19–22:30
venerdì 12–14:30, 19–22:30
sabato 12–14:30, 19–22:30
com10  Patrizio Gabutti per Mangiare bene
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Proposto da

Non ci sono recensioni sul Cantuccio,allora la faccio io!
Sono andata al ristorante il Cantuccio circa una settimana fa…
In tre persone abbiamo preso:
1 antipasto di crostini misti (4pz)
2 antipasti di carciofi con limone e parmigiano (porzione abbondante è molto buona)
1 primo di polenta con il sugo
2 gnocchi al tartufo e parmigiano (porzione abbondante,pasta fatta a mano e piena di condimento;davvero ottima)
1 bottiglia di bolgheri (15€ di vino)
1 bottiglia di acqua
2 caffè
1 amaro


Spesa a testa di 28€,qualità ottima.


Consigliatissimo!

 

 

Patrizio Gabutti

 

Da noi si dice …ci va andato !!!!!!!

Un locale di grande tradizione e di qualità unica.

Meta di tutta la città per varie generazioni….

 

 

 

 

c4
c1c4c6c8c10c11c13

Macelleria Osteria “L’è Ciccia” – Laterina AR

ciccia44

 

Macelleria Osteria L’è Ciccia
Macelleria-gastronomia
IndirizzoCorso Italia, 52, 52020 Laterina AR
com10Patrizio Gabutti per mangiare bene

Orari

domenica 09–13:30, 17–23
lunedì Chiuso
martedì 08:30–13:30, 17–20
mercoledì 08:30–13:30, 17–20
giovedì 08:30–13:30
venerdì 09–13:30, 17–23
sabato 09–13:30, 17–23
ciccia5

Stasera, dopo tanto tempo, torno a recensire un locale mai visitato prima.
Siamo approdati a Laterina su suggerimento di un amico noto buongustaio e, sentendo come decantava le bontà del locale, ci siamo detti che era arrivata l’ora di provarlo.

L’è ciccia, già dal nome, promette di far deliziare il palato con carni e sapori della cucina Toscana più tradizionale, mantenendo tutte le promesse!!

Stasera eravamo in 4 ( due adulti e due bambini), ma al massimo potevamo starci in 10……come si vede dalle foto il locale è piccino ma curato.

Abbiamo preso:
– un tagliere misto formaggio e affettati con confettura di cipolle rosse e di fragole,
– due pappardelle al ragù bianco,
– un raviolo al tartufo,
– una tagliatella al pomodoro,
– una tagliata,
– una porzione di funghi porcini trifolati,
– due cantuccini col vinsanto,
– crostata della casa,
– caffè,
– un quartino di rosso, due acqua minerale e due coca cola in barattolo.

Costo totale……..75€!! Cioè meno di 25 € a persona!! Che altro dirvi? Le foto non possono parlarvi del sapore intenso della bresaola di chianina ( si, avete letto bene, bresaola di chianina!!) della ricotta fresca del casato, del profumo dei funghi, della tenerezza della carne…..no, non possono…..per quello vi tocca fare un giro a Laterina e provare di persona!!

Vedrete…..si mangia come a casa della nonna.

 

 

Stimolati dalla proposta di Desi Orl, sensibili come siamo alle “botteghine” di arezzo e provincia , siamo stati in questa strana Osteria , tra l’altro perché l’oste non beve il vino 🍷!!!
Situata nella via principale di Laterina, nel centro storico, questa originale Macelleria, la noterete subito, adiacente alla piazza principale del paese, dove spicca subito il nome assai toscano del locale ( localino), in vernacolo puro : L’é Ciccia !!!
E ciccia sia, viene da dire e ciccia effettivamente sarà .
Botteghina piccola, con stanza adiacente con appena 10/15 posti a sedere ( l’Osteria), arredata con attenzione perché si vede che non ha perso quel necessario senso di antico e piacevolmente “usato” tanto bevitori che da cicciaioli…
Subito si apprezzano le qualità confidenziali dei titolari, Laura che di interessa della cucina e Marco. Simpaticissimi, semplici e confidenziali, adattissimi a quel tipo di locale. Insomma si instaura subito una simpatica empatia ed il passaggio dal ..lei.. al tu… ha durata da record!!!
Naturalmente abbiano notato la passione vera per l’accoglienza ed alla ricerca della vera gratificazione, insomma quei sentimenti che ti spingono a fare bene…
Il cibo proposto è variegato, ma si è capito che il menù base è formato da : -saluto della cucina 😜 minestra di pane o ribollita o pappa al pomodoro che preparano a rotazione e trippa al pomodoro, – taglieri di antipasto con ottimi affettati toscani e formaggi con crostini misti, -pasta asciutta ( maccheroni) con sugo di carne bianco e/o polenta con sugo di carne( sugo rosso), -tagliata con lardo appoggiato sui pezzi di carne , cotta sulla pietra, carne accompagnata da cocci di fagioli con bruschettine infilate nel coccio, cantucci e crostata casarecci con ottimo vinsanto in fiaschetta classico !!!
Tagliere per la metà dei presenti, primi per tutti e tagliata per 4 , sei….dolci per tutti.
Senza vino per la guida.
€ 24 a persona, prezzo interessante parecchio per le tante cose assaggiate!!
Naturalmente si potrà personalizzare il tutto ma €25 pare il limite medio.

Grandi Laura e Marco, ci avete creato una bella atmosfera, quella che amiamo nel nostro gruppo, abbiamo mangiato bene, semplice e sano …e speso poco….dunque… ci va tornato di sicuro!!!
Ciao, torneremo spesso ed alla prossima ( con la cena dei bolliti ).

ps ci siamo dimenticati tra gli antipasti la polenta col Gorgonzola…..

 

 

cicciaciccia1ciccia3ciccia8ciccia10ciccia22ciccia33

 

 

 

 

 

 

238 Fish and Wine- Arezzo

24232216_383437932069373_8865014016187246197_n

 

 

pa1

Patrizio Gabutti per Mangiare bene

 

 

238 Fish and Wine via Arno Arezzo

 

IndirizzoVia Arno, 4c, 52100 Arezzo AR

Orari

martedì 11–15, 18–23
mercoledì 11–15, 18–23
giovedì 11–15, 18–23
venerdì 11–15, 18–23
sabato 11–15, 18–23
domenica 11–15, 18–23
lunedì 11–15, 18–23
Proposta di :
Giovanni Grasso 
 

Sabato sono stato alla prima di questo nuovo ristorante… le premesse sono più che buone… buon gusto nell’ arredamento ma soprattutto piatti da leccarsi i baffi…. veramente una bella atmosfera. 238 Fish and Wine via Arno Arezzo

Per il compleanno di mia moglie siamo stati a pranzo da 238 Fish & Wine in via Arno ci siamo trovati molto bene piatti curati ben consigliati da un personale gentile. Prezzo adeguato alla qualità del cibo e al servizio. Ho apprezzato la possibilità di portare via la bottiglia di vino consumato solo per metà.

 

 

Era davvero tanto tempo che si voleva fare una visita in questo bel ristorante, piccolo, ma assai gradevole.

Ed abbiamo fatto molto bene, perché ci eravamo fatti un’idea dalle voci che circolavano, che sinceramente non abbiamo assolutamente riscontrato.
Ma andiamo in ordine, prima cosa da dire è che il ristorante non è come si pensava un locale chic, ma un ristorante assolutamente normale, gestito da due coniugi normali e simpatici, che hanno voluto portare in un locale ad hoc la loro esperienza nel campo del pesce, settore in cui hanno sempre operato come due dei gestori della pescheria famosissima di piazza sant’agostino nelle logge del pesce poi sfrattati dal Comune dopo la ristrutturazione dei locali da destinare a Informagiovani.
Da allora Patrizia e Massimo si sono dedicati allo Street food in cui, con idonei furgoncini ( vere e proprie cucine mobili), si sono specializzati in fritture di pesce in mezza italia, serviti anche in cartocci o cuoppi !!!
Quindi grande esperienza col pesce ed in particolare con la frittura.
Hanno portato tutte le loro specialità ed altro ancora in uno “street food”…. a sedere.
Si, proprio cosi.
Locale piccolo, con cucina espressa, a vista ed all’ingresso, niente di pronto e solo pesce disponibile. Quello che i loro fornitori gli portano fresco sia dal tirreno che dall’adriatico .

Poi nel giardino esterno il furgoncino 🚛 dove ora fanno feste, eventi, aperitivi e dove ancora cucinano e lo utilizzano all’aperto.
Molto carino e divertente, si mangia anche all’aperto, intorno al furgoncino !
Pesce di primissima qualità che varia in continuazione in base al pescato. Nulla viene preparato prima, come detto, tutto al monento!!

 

Interessantissimo il pranzo o “pausa pranzo”, inteso come proposta promozionale, visti i buonissimi prezzi, per chi ha fretta o vuole assaggiare cose di livello in un ambiente carino e confortevole e spendere poco.
Un esempio ?

Noi oggi a pranzo con 15.00€ a testa abbiamo scelto due portate ( primo…o paccheri ai pomodorini ed acciughe freschissime o spaghetti ai capperi Pomodorini e acciuga , per secondo spiedino di gamberi e seppie o fish end chips) acqua e caffè compresi.
Tutto superlativo, ma inutile girare intorno, il fritto è il loro piatto piu’ conosciuti e fortissimo, che non si può non prendere. Si poteva scegliere anche solo una portata ed il prezzo sarebbe sceso ad 8.00€…
Dunque a noi é parso un posto da frequentare, anche perché dopo aver mangiato bene, Patrizia e Massimo si soffermano, se possono…, piacevolmente… a chiaccherare con voi…

I prezzi ?
Sono prezzi nel menu assolutamente normali prezzi per buon pesce appena pescato!!!
E tutto si “muove” quindi attorno ai vini che mediamente costano più del pesce , ovunque….!
Abbiamo deciso con isabella che al Fish & wine ci va andato, sciolti e tranquilli, magari prendendo prima un po’ di confidenza scegliendo una pausa pranzo !!
Fatevi il conto dal menù, noi menu’ pranzo, 30€ per tutti i due ed abbiamo goduto tantissimo!
Ci hanno offerto anche un bicchiere di vino, essendo la prima visita…
Ps
Abituati al take awai potrete chiedere tutto anche da “asporto”, naturalmente con prenotazione!!!
Ci va’ ritornato !!

 

 

 

foto23824232216_383437932069373_8865014016187246197_n24273715_382365195509980_3386214774202959512_o24774837_383437955402704_731078200431361135_n24909979_384428881970278_4179196081808952391_n26169589_393634587716374_2433925418358562640_n27857961_411799549233211_3184047669858764344_n27858145_411799609233205_5157675527843270097_n27973003_411799569233209_3465148323265765822_n27983079_410255902720909_244239205862442221_o28950868_420573568355809_3573344338020953850_n

Agriturismo La Colmata – Montagnano AR

COLM7

 

 

IndirizzoLocalita’ Casenuove, 27/28, 52048 Montagnano AR

com10 Patrizio Gabutti per Mangiare Bene

 

 

 

“L’agriturismo “La Colmata” è ubicato nel cuore della “Val di Chiana”, la fertile e vasta pianura vocata all’agricoltura ed ancora oggi area esclusiva di allevamento della pregiatissima razza “Chianina”. Questa regione rimase malsana per molti secoli del Medioevo, assistendo di pari passo ad un progressivo spopolamento, finché la mirabile bonifica per “colmata”, messa in atto da Vittorio Fossombroni alla fine del Settecento, su incarico del Granduca Pietro Leopoldo I di Lorena, restituì a questa terra l’antico splendore e le grandissime rese agricole d’un tempo. Il nome della struttura che racchiude in sé la storia, deriva dalle colmate situate a 3km dal nostro agriturismo lungo il Canale Maestro della Chiana, importanti opere idrauliche che hanno realizzato la bonifica di queste terre. La dimora è un’antica casa colonica (dove un tempo ci vivano più di 60 coloni con le loro famiglie), ristrutturata da mani esperte con l’utilizzo di materiali tradizionali, mantenendo l’aspetto originario, ma al tempo stesso reso confortevole grazie “

 

COLM4

 

 

Registriamo questa conversazione nel gruppo FB :

Cinzia Giovacchini Perché, volevo dire che ogni volta che ci vado a cena, è sempre tutto buono e bellissimo

Gabutti PatrizioAmministratore del gruppo nessun problema…..solo basta ragionare.. e soprattutto leggere il regolamento che è in alto nel primo post…. dai siamo curiosi, dacci notizie di questa colmata…. Ma dirci dov’è ….almeno… !!!!

Gabutti PatrizioAmministratore del gruppo ci leggono da Firenze, da siena , da perugia…..pensa cosa puo’ capire uno di Sestino da …”La colmata sempre tutto perfetto”…

Cinzia Giovacchini 

  la Colmata si trova a Montagnano,poco prima di Cesa, bellissimo agriturismo, sempre tutto molto curato nei minimi particolari,il menù non è alla carta,i prodotti di stagione e spesso del posto, a partire dall’antipasto ,primo fatto in casa con crema di zucca noci e funghi porcini,una tagliata al rosmarino e patate al forno sottili,per finire il meraviglioso tortino al cioccolato (quello della foto)a solo 28€a persona.Il posto è accogliente, familiare e la titolare è una donna meravigliosa.
Gabutti Patrizio E’ così per tutti i giorni della settimana ?
Il vino è a parte ?
È necessario telefonare e prenotare ?
Cinzia Giovacchini No è tutto compreso,io ci sono stata sempre nei fine settimana e ho dovuto sempre prenotare,
COLM
COLM1
COLM2
COLM5
COLM6
COLM8
COLM9
COLM10
COLM11
COLM12
COLM13
COLM15
COLM18
COLM22
COLM66
COLM3

Gruppo Facebook : mangiare bene e spendere poco idee per Arezzo e provincia