Perbacco-Anghiari-Arezzo

bacco1

aperto pranzo e cena
Tel 0575 789991

Di Carlo Messi

Buongiorno….

Vorrei segnalarVi il ristorante Perbacco ad Anghiari nuova gestione da novembre 2015 che
i gestori Fabio e Mariana stanno portando a buoni livelli dopo passate gestioni sotto tono.

Bel locale , accogliente con cucina toscana / italiana con possibilità di prenotare anche il pesce .

La leggera attesa è dovuta alla cucina espressa, rapporto qualità / prezzo interessante

Il ristorante si trova ad Anghiari , galleria Magi
aperto pranzo e cena

Commenti
Gabutti Patrizio

Gabutti Patrizio Ciao, ci dovresti dire cosa hai mangiato e quanto hai speso….grazie !

Carlo Messi
Carlo MessiBuongiorno
abbiamo mangiato in 2 persone
Tagliere misto perbacco x 2
Risotto rosmarino e limone
Peposo
Pastasfoglia al mascarpone
Latte alla portoghese
Mezzo litro vino rosso della casa
1litro acqua naturale
2caffè
per un conto totale di € 49,90
ciao e buona giornata

“”””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””

dal Web si legge

Il locale è carinissimo, con pochi coperti su salette divise. Il menù è abbastanza ampio con prodotti tutti tipici e di stagione. Sfizioso l’antipasto estivo e ottimi i bringoli……. ci torneremo.

bringoli-con-ragu-biancobacco6bacco3bacco1bacco

Annunci

Osteria La vecchia Rota- Marciano della Chiana-AR

IMG_4097-

 

 

Indirizzo: Via XX Settembre, 4, 52047 Marciano della Chiana
Telefono:0575 845362
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Questa non è una semplice recensione, ma molto di più , e’ il racconto di una stupenda domenica che è diventata tale per merito del nostro gruppo…
Andiamo per ordine..
Voi sapete e se non lo sapete ve lo dico adesso, da tempo siamo in contatto ( o in gemellaggio..) con il Blog di Lorena Terenghi ( http://bricioledisapori.blogspot.it/)di cui molti di voi sanno già che si chiama “Briciole di Sapori”. Lorena, Milanese, grande appassionata ed amante della Toscana e della Toscanita’..ogni tanto, passa le sue vacanze con il marito nella nostra provincia e visita anche zone del senese-aretino, come la Val D’Orcia, con la quale ha un vero e proprio rapporto di vero amore.
Saputo della sua presenza in “zona”con il marito, ci siamo reciprocamente attivati per abbandonare il “virtuale”.. e fare un’ indispensabile conoscenza ed incontrarsi finalmente, naturalmente anche con la mia dolce (e mai assente) metà Isabella..
Nel suo blog Lorena, tra i suoi ultimi articoli dalla Toscana, aveva scritto della Bambola ( Osteria del Cervo..) di Ortignano Raggiolo, del quale abbiamo dato notizia al gruppo ed anche del notissimo Massimo e del sua Osteria La vecchia ruota di Marciano della chiana.
Ed è proprio alla Vecchia Ruota che abbiamo deciso di incontrarsi ed abbiamo esteso la notizia anche ad Ilaria Paglicci Reattelli (nostra affezionata del gruppo), i cui genitori vivono a pochissimi chilometri da Marciano. Ilaria con la famiglia, sono infatti passati a salutarci a fine pranzo alla vecchia ruota.
È stata subito empatia tra tutti noi ed in cuor nostro abbiamo benedetto il nostro gruppo che ci dà anche questo tipo di possibilità di conoscenza ed incontri.
Alla vecchia ruota era un po’ di tempo che mancavo, ma appena rivisto il locale e Massimo ho subito pensato che chi non c’è mai stato non può perdersi la loro cucina e la loro simpatia..
Ho pensato che Massimo potrebbe essere un personaggio uscito da un girone dantesco… Un po’ diavolo, ed un po’ angelo e questo è anche lo specchio della cucina che propone. Una cucina, con “cucinato” di antica tradizione, perché in quel posto si cucina per davvero, non si butta solo sul fuoco il cibo e se ne attende la cottura, ma si predispongono piatti studiati e”narrati” da lui medesimo, cucinati spesso in tegami o padelle dove l’arte della cucina si può esprimere al meglio .
Abbiamo assaggiato di tutto, dagli gnudi al sugo con erbe rustiche ed aromatiche, lasagne con funghi freschi (piove..) del casentino ed asparagi, una pasta della nonna con formaggio e pere.., melanzane stile parmigiana senza formaggio, cipollotti al forno, maialino in teglia cotto al forno , un pollo al tegame con tutte le verdure fresche tagliate grossolanamente ( sublime), un fagotto di maiale ripieno di anatra ed altro che non ricordo .. a mo di polpettone gustosissimo, dopo i secondi ci siamo fermati per raggiunto limite di sazietà … Ma passavano dolcetti … Niente male !!!
Avete visto pubblicato il menù e vi potrete fare la vostra comanda con il vostro prezzo.. Noi con 106€ per quattro persone, siamo rimasti assai soddisfatti per quello che avevamo mangiato e bevuto ( buono il vino della casa rosso e bianco!!!!)
Ilaria, la nostra “socia” ed anche emerita…ci ha portato poi dai suoi genitori in una bellissima location in Val di luce, abbiamo conosciuto la “bellissima” è simpaticissima famiglia, visitato una surreale collezione di auto d’epoca e sopratutto fatte tante risate con l’ausilio di lemoncello, nocino ed altro, rigorosamente fatti con i prodotti dell’azienda agricola .
La mamma di Ilaria una signora carina e simpatica come Ilaria, ci ha salutato mentre aveva iniziato a pulire le ciliegie, e che ciliegie!…, per fare la sua.. Marmellata! Il babbo assaggiava parecchie ciliegie, pensando all’ imminente produzione di marmellata.
Insomma all’insegna del nostro gruppo, del blog Briciole di sapori (visitatelo..), abbiamo passato una domenica splendida ed abbiamo lasciato un biglietto in cui abbiamo scritto: grandi amici… tutte bellissime persone… Qui ci va assolutamente tornato !!!!!!
Un grazie di cuore a Lorena a Quincy, ad Ilaria è tutta la sua famiglia!!!!!!!!
Il ministro
rotarota1rota2rota3rota4rota5rota6rota7rota8rota9rota10rota11rota14rota15rota16rota17rota18rota19
rotarota1rota2rota3rota5rota8rota9rota10rota11rota16
rota21rota22rota23
rota6
rota24rota25rota26
rota15
rota27rota28rota29rota30rota31
IMG_6504IMG_6516IMG_6587IMG_6631-
rota32rota33

La Cantinella-Terranuova Bracciolini – Montemarciano (AR)

balze

 

 

 

52028 Terranuova Bracciolini località Montemarciano (AR)
Telefono: 0559172705
Suggerisco, a tutti i membri, un ristorante che non ho visto nel gruppo, ma che è fra i miei preferiti.
Si tratta di “La Cantinella” a Montemarciano
Adatto a chi piace il cibo ricercato e un ambiente elegante.
Gabutti Patrizio Allora, grazie, se ti interessa parlacene… Dacci le notizie necessarie…come si raggiunge, indirizzo, tekefono, cosa si mangia… Grande, piccolo, pesce , carne… Ospitali, gentili… Prezzi ecc ecc …. Grazie

Rita Bertini
Rita Bertini Il ristorante si trova a Montemarciano nel comune di Terranuova B.ni, sulla setteponti tra Loro Ciuffenna e Castelfranco, telefono 0559172705.
Il locale non è grandissimo, ma ha una bella veranda e una grande terrazza che nella stagione estiva permette di cenare all’aperto.
Il ristorante offre piatti tipici toscani rielaborati, tutto è molto curato ,anche il pane è fatto in casa.
Consiglio il mix di antipasti , il petto d’anatra e i dolci.
Il prezzo è adeguato alla qualità del ristorante

Gabutti Patrizio
Gabutti Patrizio cosa hai mangiato e quanto hai speso? Grazie…

Rita Bertini
Rita Bertini Ho mangiato quello che suggerisco, perché era buonissimo.
In due con un’ottimo bottiglia di vino shiro di Cortona abbiamo speso € 95.

Si legge in una guida…..
Immerso nella campagna toscana, un piccolo ristorante dall’atmosfera un po’ rustica, ma molto curato nei particolari. Propone una cucina del territorio rivisitata, come gli gnocchetti di patate di Cetica ripieni di caprino su crema di asparagi, filettino di maiale farcito con pomodori secchi e olive con insalatina tiepida di baccelli. Pane, pasta ripiena, gelati e sorbetti sono tutti rigorosamente fatti in casa

Chiusura: ferie variabili
LOCALITA’ MONTEMARCIANO

Montemarciano è collocata sulla strada dei “Setteponti” (l’antica strada romana “Cassia Vetus” o “Clodia”. Fu sede di un antichissimo ospedale per i pellegrini sotto la signoria della famiglia “PAZZI”. Il castello fu distrutto dalle truppe fiorentine nel 1288 e dell’antica cinta fortificata resta “Porta Campana”, tracce delle mura e “l’arco etrusco” attraverso il quale su una strada lastricata si accedeva verso il castello delle “Cave”.
La planimetria è assimilabile agli schemi progettuali delle “Terre Murate” fiorentine con strade rettilinee e squadrate. Nella chiesa parrocchiale dedicata a Santa Lucia e San Apollinare è visibile murata nell’ingresso l’architrave della chiesa duecentesca. Di particolare interesse a 400 metri dall’abitato di Montemarciano sulla strada della “Setteponti” si trova “L’ORATORIO DELLA MADONNA DELLE GRAZIE” costruito nel 1522, circondato da un porticato con volte a crociera. In corrispondenza della porta d’ingresso si trova una lunetta affrescata con una madonna con bambino del primo seicento; all’interno due altari seicenteschi ed un affresco del 400 ritenuto opera giovanile di MASACCIO: “La Madonna in Trono tra San Michele e San Giovanni Battista”. Montemarciano è una frazione del comune di Terranuova Bracciolini ed ha una popolazione di circa 300 abitanti.

balze1balze2balze3balze4balze5balze6
balze2

Osteria la Vecchia Rota-MARCIANO della CHIANA -AR

rota

 

 

 

Piazza Fanfulla – MARCIANO della CHIANA (Arezzo)
Telefono: 0575 – 845362

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Si riportano due proposte, di cui la prima della nostra aderente ed amica Lombarda, Lorena Terenghi, tratta dal suo notissimo Blog Briciole di sapori e la seconda di Ilaria Paglicci Reattelli, che partecipa spesso alle nostre attività, con grande passione.

*************************************

Questo è il Link del Blog Briciole di sapori, di Lorena, che vi invito a frequentare, perchè molto raffinato e professionale.

 

http://bricioledisapori.blogspot.it/2015/09/i-piatti-della-tradizione-toscana-allhosteria-la-vecchia-rota-marciano-della-chiana-arezzo.html?showComment=1443102580379#c9209378241322365489

 

 

Questa la proposta di Ilaria

 

Buongiorno a tutti.
Non so se è già stata recensita, ma nel caso, sarà un breve aggiornamento…
Ieri sera, trovandoci in Valdichiana, senza alcuna intenzione di rientrare ad Arezzo, abbiamo cercato un buon ristorante dove cenare; vista la vicinanza con Marciano, ed un buon ricordo, pur se datato, dell’ osteria La Vecchia Rota, abbiamo prenotato qui.
Al nostro arrivo, una gentile signora ci ha fatto scegliere il tavolo, dei due pronti per quattro.
L’oste, un signore simpatico e disponibile, ci ha illustrato i piatti, in maniera dettagliata e solleticando la nostra curiosità ci siamo orientati su due primi: tagliatelle con crema di pere e gnudini al tartufo.
Le porzioni ( due e due) belle abbondanti come si deve, e presentate su vassoio, hanno permesso a ciascuno dei quattro commensali di assaggiare ambedue i primi.
Gli gnudini, in modo particolare, che io annovero tra i miei cibi preferiti, erano buonissimi e molto ben conditi. Roba da fare la scarpetta senza esitazione!
Abbiamo poi preso due contorni, cipolle rosse ( che non ho assaggiato ma che devono essere state parecchio buone) e ” pulezze” rifatte: ottime.
Saltato a piè pari il secondo, ci siamo concentrati nei dolci: abbiamo preso due coppe ( sempre belle abbondanti!) di mascarpone e due panna cotta, l’una con salsa di mele cotogne, l’altra con salsa di more.
Acqua in bottiglia ( ok! odio l’acqua filtrata) e mezzo litro di vino in fiasco “della casa”.
Bella atmosfera, non pretenziosa; carino il caminetto acceso. Buona l’apparecchiatura, bene il servizio, un posto dove di sicuro… ci va tornato.
Ah, dimenticavo: euro 96 in 4, praticamente 25 euro a testa molto ben spese. 🙂

 

rotarota1rota3

 

http://www.osterialavecchiarota.it/index.php?option=com_phocagallery&view=category&id=1&Itemid=2&lang=it