OSTERIA DEL CACCIATORE- Monte San Savino (AR)

img

 

V. Senese Aretina 39 – Dreini – 52048 Monte San Savino (AR) –
Tel. 0575 847020 Fax. 0575 847020 |

 

 

di Ciro Firenze

 

 

Ieri a pranzo all’ osteria del cacciatore. Locale arioso e luminoso, si mangia bene. Cucina Toscana, ottimi primi e tanta brace. Pranzo completo (si esce rotolando) dai 25 ai 30. Su per la strada, dopo il bivio per Gargonza, quando vedete tante auto e moto parcheggiate, siete arrivati!

Ciro

ambiente tranquillo

L’Osteria del Cacciatore è un ristorante situato a Monte San Savino, in provincia di Arezzo che propone i piatti tipici della cucina toscana preparati come vuole la tradizione.

Le nostre specialità

Dall’antipasto al dolce portiamo in tavola i sapori e i prodotti della nostra ricca regione scegliendo con cura le materie prime e le ricette da proporre.

Cantina vini
vini tipici

A esaltare il gusto sopraffino delle nostre pietanze, ci pensano i vini toscani della nostra cantina.

 

 

 

 

 

 

img (1)

 

 

 

 

CHENNO RISTORANTE – SUBBIANO-AR

IMG_9749
Indirizzo: Via Don Lorenzo Boschi, 31, 52010 Subbiano AR
Telefono:0575 488002

Eccellente serata ieri con amici a Subbiano. Ho sempre sentito parlare di CHENNO, ma mai vi ero stata. Locale accogliente , curato e pulitissimo.
Piatti ben presentati e davvero ottimi. Dai vari tipi di antipasti, al risotto alla pescatora dal profumo e sapore di buon pesce davvero ! Per coloro che sono passati direttamente al 2′, ottimo piatto di tagliata o carni miste alla brace. Eccellenti dessert e frutta fresca. Servizio più che buono, accompagnato da un proprietario …..in una strepitosa veste di grande e instancabile simpatia. Un gran “giullare” vorrei poter dire!! (*__-)

il Golfo di Napoli – Arezzo –

IMG_0163

Largo Primo Maggio, 23, 52100 Arezzo, Italia
Centro commerciale Pescaiola

057526405

Di Patrizio Gabutti

Federica Del Tedesco ci fece questa segnalazione :

“Il golfo di Napoli ” si mangia solo pesce si spende il giusto e il pesce e’ freschissimo. Il cameriere davvero professionale e gentile . Dimenticavo si trova in Pescaiola nel centro commerciale .

Non potevamo tralasciare una simile segnalazione, trattandosi di ristorante dedicato al pesce, cibo assai particolare, data la grande richiesta e le tantissime possibilità di proporlo.

Ci siamo stati in 8 amici del gruppo, per curiosità e per la voglia di trovare pesce fresco, come ci avevano da piu’ parti riferito.

Va subito detto che il centro Commerciale di pescaiola, uno dei primi ad arezzo, è abbastanza squallido, sia per la struttura che per la scarsa illuminazione. Occorre fare attenzione perchè all’interno ci sono tre ristoranti…Alibabà, il Mediterraneo ed appunto Il Golfo di Napoli… Cercate quello di cui si parla appunto, in una piazzetta interna.

Se l’esterno, come detto, è un po’ squallidino, l’interno è al contrario assai ben tenuto, pulitissimo e gradevole, nella sua semplicità.

Il ristorante è gestito da un padre con due figli, di cui uno anche sommelier, che si occupa dei tavoli. Sono Napoletani del Vomero, ma il padre è di origine Pugliese ed a dire del figlio sommelier ( non sò il nome..), ha cucinato per 40 anni il pesce .

Incomincio subito dicendo che la cosa certissima è che tutto il pesce che abbiamo assaggiato è fresco e si sente subito il sapore e l’odore del pesce appena pescato.

Il menù è variegato e lo potrete vedere nelle fotografie, ma spesso dipende anche dal pesce che hanno trovato da acquistare, il fatto che le proposte possono variare a quello che è scritto.

Alcune precisazioni sono necessarie, nel senso che per esempio ci sono dei primi a 20 €,  che sono praticamente un piatto unico, trattandosi di un vassoio di pasta o gnocchi, completamente ricoperti di pesce, almeno per 2 persone. Questo è importante per l’ordinazione , sia per le quantità da gestire, che per il prezzo finale. Dunque, il consiglio che va dato è di scegliere i primi a 20€ per due persone. Gli altri primi invece  sono, sia nel prezzo, che nella quantità, piu’ “normali”. Attenzione quindi all’ordinazione !

Abbiamo trovato, come dicevo, il pesce freschissimo e sempre cucinato alla “moda” Napoletana, non violentato, come usa un po’ dalle nostre parti, quindi con poco peperoncino, poco o niente prezzemolo e giusto aglio. In questo modo abbiamo sentito, come si dovrebbe, il vero sapore di mare, cosa che non sempre accade. Il giudizio sul piatto va dato in questo locale solo dopo averne mangiato un po’, poichè il primo impatto sembra, ma non lo è, un po’ insipido, ma poi trionfa poi lentamente il sapore del pesce, come si deve.

Abbiamo mangiato antipasti di mare, due freddi e due caldi ( vedi foto), molto buoni e con le caratteristiche che dicevo… Annaffiati con un buon vino Fiano, consigliato dal sommelier…

Circa i primi tutti sono risultati gradevoli, dai paccheri con i gamberoni, ai risotti al nero di seppia o al radicchio e gamberi, ed alle suddetto vassoiate di gnocchi di patate allo scoglio ed un fritto misto per Isabella, che di pesce mangia solo il fritto classico di pesce. Con i primi abbiamo aperto ancora un’altra bottiglia di Fiano, assai gradita e che ci era piaciuta.

Soltanto isabella ha preso un dolce, una pastiera, assai buona e fatta in casa, gustosissima , anche perchè si era fatto nel frattempo un po’ tardi.

In fatti è giusto tener presente che tutto viene cucinato espresso ed un ordine di un tavolo di 8 /10 persone, molto variegato, come il nostro, puo’ allungare notevolmente i tempi mettendo un po’ in crisi la cucina.

Non abbiate fretta… perchè le attese non sono brevissime se, come noi, si ordina due tipi di risotti un po’ complessi, 4 tipi di antipasti, fritto misto ecc…Insomma quasi tutti diverse portate.

Siamo pur sempre in un locale molto semplice, dove non c’è un numero elevato di addetti che supplisce.. per ordini complessi.

Un consiglio, andare o molto presto o molto tardi ed effettuare un comanda piu’ omogenea possibile.

Abbiamo comunque passato una bella serata con amici, dalla barzelletta facile e con un buon cibo..

Con le accortezze che vi ho detto, ci va assolutamente tornato e ci torneremo.

Dai menù fotografati potrete farvi il vostro conto, noi abbiamo speso 35€ per antipasti di 4 tipi, vere e proprie portate, un ottimo primo per tutti, dalle buone caratteristiche che vi ho detto, e dolce solo per una persona…Buon vino.. 2 bottiglie ! Se avessimo avuto qulla attenzione che potremmo avere solo adesso dopo la prima visita, si poteva spendere anche meno.

Ma il pesce buono e freschissimo si gestisce male nel prezzo, perchè è sempre piu’ caro di quello congelato, in cui la differenza di sapore si sente.

Qualità prezzo…ci siamo ! Bravi ! Ci va tornato !!!!

Vedi anche Recensione fatta da Voi  (da Federica Del Tedesco): link

IMG_0141

IMG_0148

IMG_0147

IMG_0146

IMG_0145

IMG_0144

IMG_0143

IMG_0142

 

 

IMG_0149

 

 

IMG_0155

IMG_0153

IMG_0152

IMG_0151

IMG_0150

 

IMG_0160

IMG_0158

IMG_0159

 

IMG_0162

IMG_0166

IMG_0165

IMG_0164

IMG_0163

 

IMG_0167

 

 

Ristorante pizzeria Il Corallo – Bibbiena – AR

caption
 
Via Rignano 5/A, Bibbiena, Italia
Chiusura Lunedì

 cel 320 447 2840
Tel 0575-59.42.32
Un’altra recensione
Ristorante gestito da persone professionali, ed allegre.
Cibo eccellente, pesce finalmente cucinato , come deve essere, E cioè in modo tradizionale, spaghetti allo scoglio, alle vongole, fritto, grigliate, e tante altre bontà ! La titolare Erika , una ragazza giovane,e cordiale che fa sentire a proprio agio tutti!
La porta di cucina e ‘ aperta, e quindi mentre lavorano, si vede uscire dei piatti magnifici e non solo, una pulizia spietata, partendo dai sanitari! Un ristorante di questa portata, lo vorrebbe ognuno nella propria città! Complimenti non deludete mai! Nonostante siete così famosi in zona, siete molto umili e disponibili! Voto 110 e lode!
 …………………………………………………………
paccheri-all-astice

 

Il Golfo di Napoli – Arezzo-

il-golfo-di-napoli

Largo Primo Maggio, 23, 52100 Arezzo, Italia
Centro commerciale Pescaiola

057526405

 

 

di Federica Del Tedesco

 

“Il golfo di Napoli ” si mangia solo pesce si spende il giusto e il pesce e’ freschissimo. Il cameriere davvero professionale e gentile . Dimenticavo si trova in Pescaiola nel centro commerciale .

 

 

Attendiamo altre notizie, quelle di Federica sono un po’ scarse…Patrizio Gabutti

intanto ho letto e scelto recensioni in quà ed in là … ecco :

Locale familiare, buona l’accoglienza, servizio molto cordiale, ma soprattutto pesce molto buono. La tradizione della cucina napoletana ad Arezzo non tradisce le aspettative. Per sentito dire da amici cucinano solo pesce fresco, non decongelano, pertanto il menù cambia in base a quello che comprano. Abbiamo provato domenica a pranzo e dagli antipasti al dolce (un magnico sorbetto fatto da loro) tutte le portate sono state ottime. In particolare ottimo il fritto, leggero, croccante, con calamaretti teneri teneri, e le cozze, profumate e saporite.
È stata la prima volta e sicuramente ci ritorneremo!
DA PROVARE.

Sono tornato al Golfo di Napoli moltissime volte dopo la prima: è ormai un ritrovo per la mia famiglia. Il locale è carino ma senza pretese. Il pesce è di primissima qualità e cucinato come si deve. Super-consigliati i paccheri ai gamberoni e la grigliata!!! Ottimi i dolci (rigorosamente partenopei, rigorosamente home-Made).

Sono passati ormai quasi 8 anni dalla volta che scovai quasi per caso questo ristorante di pesce a due passi da casa mia. Non ci volevo credere! Mangiare qui fu come ritrovarsi improvvisamente catapultato in una delle località marittime campane più famose. In tutto questo tempo la qualità, di altissimo livello, non è mai venuta meno. Partendo dalla materia prima, il pesce, alle qualità umane e professionali di Mauro (il proprietario, di una gentilezza unica) e della sua famiglia (il ristorante è a conduzione familiare).
Nel dettaglio: il pesce è freschissimo, scelto accuratamente da Mauro e suo padre (dei veri esperti in materia). Anche un palato poco esperto si può rendere conto della differenza con il pesce “fresco” che si mangia solitamente a casa (o anche in altri ristoranti della zona).
I piatti sono tutti preparati al momento. Questo significa (se si è in molti) che per alcuni portate c’è un po’ da attendere; ma l’eventuale attesa è ripagata abbondantemente dalla straordinaria qualità del piatto servito.
Il mio piatto preferito è il risotto ai frutti di mare (una variante sugli gnocchetti, che mi faccio preparare appositamente), ma nel menù c’è davvero tutto il meglio della cucina marittima. il pesce è preparato in maniera semplice, quindi niente sughi con passate di pomodoro o altri condimenti “coprenti” (l’ho già detto che il pesce è freschissimo?).
Una chicca: su ordinazione è possibile mangiare del pesce crudo (che può variare in base al pescato). Per essere chiari: il miglior pesce crudo che abbia mai mangiato.
Mauro è anche il sommelier (con tanto di attestato) del locale, ed è in grado di consigliare fra una selezione molto valida di bianchi di alto livello. In ogni caso, se si vuole risparmiare, c’è anche il vino della casa (un frizzantino gradevole).
Agostino, il fratello di Mauro, è il cuoco del locale ed è anche un ottimo pasticciere. Nota di merito per la pastiera fatta a regola d’arte, sempre disponibile fra la lista dei dolci. Su ordinazione inoltre si possono avere dolci di tutti i tipi, fra cui delle ottime aragostine.
Consiglio di finire il pranzo (o la cena) con la crema di limoncello, particolarmente gustosa.
I prezzi sono onesti e relativamente contenuti (si tratta pur sempre di pesce fresco!).

Vedi anche Recensione di Patrizio Gabutti 

spigola-al-vino-bianco

Porca Vacca – osteria- griglieria-pizzeria- Arezzo-

PORCA VACCA

Info tecniche:
Via Garibaldi 160
tel 0575 352 676 – 338 823 487 4
pizza bibita e dolce euro 15 a testa
un bel sito: www.porcavacca.net
 · Arezzo

Porcavacca!
Come sapranno i lettori locali, non è soltanto una garbata imprecazione (dovremmo però consultare il vitello, per sapere se è dello stesso parere) .
ma il nome di un bel ristorante – pizzeria aretino, situato in via Garibaldi ( la via più lunga del centro di Arezzo…) poco più avanti dell’intersezione con il parcheggio Cadorna, per intendersi ( zona nuovo mercatino km zero, di cui il Ministro ci informerà, immagino, molto presto).

Prima di tutto, l’immagine del locale: strepitosa. Un luogo che amplifica l’atmosfera della cucina di famiglia degli anni del boom, dove si pranza su tavoli di formica, sotto a salami e prosciutti affiancati da reste d’aglio stesi ad asciugare. Una vera figata, si sarebbe detto ai miei tempi.
Tutte le suppellettili e gli arredi sono d’atmosfera, curatissimi e molto molto divertenti: e già il luogo ti mette buonumore.

Particolarmente ampio lo spazio a disposizione per cenare, e diviso sostanzialmente in due zone; l’una, più riservata, con tavoli da due-quattro persone , l’altra, sala approntata per gruppi, non senza ahimé, l’immancabile megaschermo (fisso, ieri sera, su una non meglio identificata partita di calcio).

Dire che è un locale tranquillo, dunque, non si può; ma devo affermare che ieri sera, con gli altri commensali ( eravamo sei in tutto) abbiamo potuto tranquillamente conversare senza problemi di acustica.

Fatte queste premesse, che per me valgono se non quanto, forse più del cibo, quando vado in un locale, ecco la peculiarità principale del locale: un bancone di macelleria in piena regola, dove fanno bella mostra di se i tagli migliori ,dalla Chianina ( lettera maiuscola d’obbligo…) in giù.

La cucina, a vista, dotata di griglia-brace e forno da pizze, ha anch’essa un suo perché: maioliche a rivestimento gradevolissime, e ambiente molto friendly.
I pizzaioli e i cuochi, tagliano, impastano, confezionano sotto gli occhi del cliente.

Cosa abbiamo mangiato: io adoro la pizza, ed anche ieri sera, l’ho scelta dal menù per il mio pasto: una vegetariana, se devo esser sincera, senza infamia e senza lode, né bassa né alta, abbastanza condita e piuttosto cotta. Insomma, si è lasciata mangiare. Dolce: cheescake alla nutella. vedi sopra: buona ma non indimenticabile.
I miei commensali hanno preso all’incirca le stesse pietanze, e cioè pizza e dolce, e per tutti noi è valso lo stesso commento.

Siamo abituati a frequentare il locale, specialmente in estate quando si trasferisce nel bel giardino allestito in piazza della SS Annunziata .
Secondo me, almeno per l’atmosfera, ci va andato; e magari, anziché la pizza, prendetevi una bella fiorentina…

 

io ci ritorno!

 

POR  PORCA

Ristorante Acquacheta – Montepulciano-SI

bistecca-fiorentina-montepulciano

 

di Ciro Firenze

A Montepulciano – http://www.acquacheta.eu/ – c’è tutto indicato nel sito. E’ un posto che mi è piaciuto moltissimo.

 

Si mangia bene: io adoro il pesce e fra tante bisteccone il mio baccalà alla livornese stonava…ma buonissimo!

E poi, la cosa più bella sono i tavoli misti. Ti ritrovi a pranzare con altre persone….che per un napoletano è il massimo…per chiacchierare un pò.

Mi ricorda tante pizzerie napoletane con tavoli di marmo piccoli e condivisi!

Provate e fatemi sapere…ricordatevi di prenotare e sono precisi….se non arrivate puntuali il tavolo lo fanno occupare e vi tocca aspettare!!!!

 

Ecco un esempio di piatti (e prezzi) disponibili durante la stagione 2014. Va tenuto conto che il menu cambia ogni settimana e i prezzi sono solo indicativi! Premesso alcune cose: la pasta viene fatta fresca direttamente all’osteria, ogni mattina la nostra brava pastaia (Anna) prepara ravioli

tagliatelle, pici, gnocchi ecc. Verdura, frutta e carne vengono da aziende agricole locali che coltivano e allevano in maniera tradizionale (senza chimica) e segue la stagione. Stessa cosa per l’olio e il vino. Marmellate e passata di pomodoro per la preparazione di sughi e dolci vengono fatte dall’oste in persona e solo con prodotti locali.

 

ristorante-osteria-acquacheta

PRIMI PIATTI

Pici al ragù d’ocio*: 8.00 €
Pici al ragù di cinghiale: 8,00 €
Tagliatelle ai funghi porcini freschi: 9,50 €
Gnocchi al pesto di basilico: 8,00 €
Crespelle di ricotta e zucchine: 7,50 €
Zuppa di farro legumi e funghi porcini: 7,00 €
Panzanella: 6,00 €
Tagliatelle al tartufo bianco delle crete senesi: 24,00 € (solo in stagione)

SECONDI PIATTI

Fiorentina alle braci di cerro: € 3,00 all’etto
Fegatelli alle braci, Salsicce (fatte in casa) alle braci Piccione (locale) arrosto Rotolo di coniglio farcito: € 8,00
Lombo freddo di maiale con sottoli dell’osteria: € 7,50
Capretto al tegame: € 10,00
Collo d’anatra farcito con puré di patate: € 8,50
Saltimbocca di vitello al lardo di cinta senese: € 7,50
Baccalà alla livornese: € 8,50
Polpette di baccalà con puré di patate: € 8,50
Salsicce di maiale stagionate: € 2,50 l’una
Scamorza di bufala affumicata al forno su corstone: € 5,00
Misto di formaggi caprini con pera: € 5,00
Cappella di fungo porcino fresca gratinata: € 6,00
Fiori di zucca ripieni di ricotta e nepitella: € 4,00
Pecorino al forno con le pere: € 5,00

CONTORNI

Bietola saltata € 3,50
Ceci all’olio Rape rosse con salsa verde € 3,50
Taccole al pomodoro € 3,50
Fagiolini verdi pancettati € 3,50
Zucchine con pecorino e basilico cipolline in agrodolce € 3,50
Insalate di stagione, insalata di campo, radicchio € 3,50

DOLCI

Vin santo e cantucci Aleatico e cantucci € 4,00
Ricotta fresca di pecora con miele € 4,00
Ricotta fresca di pecora con marmellata di susine fatta dall’oste € 4,00
Tortino di cioccolato e crema € 4,00
Torta di ricotta e fragole € 4,00
Torta di frutta Crostata di ciliege € € 4,00

DOLCE SPECIALE INVENTATO DALL’OSTE (solo in stagione)