Ristorante-Enoteca La Tavernetta LUCIGNANO (AR)

IMG_7049

 

via roma n.15
Lucignano
0575 836568
Price Range €€

Dopo varie segnalazioni, siamo andati a cena alla Tavernetta di Lucignano, non senza aver attentamente letto.. nel loro sito ed un po’ di recensioni quà e là.. Insomma siamo andati preparati, come si suol dire…

Talmente preparati che ci siamo trovati di fronte alla splendida e tanto decantata terrazza o balcone, che ci sembrava di esserci già stati.

Effettivamente questo balcone è stupendo, per chi vuol godere del fresco delle serate estive, vuol godere di un buon panorama e stare in un posto ameno e ben sistemato con belle poltroncine per mangiare ai tavoli, vele di tendenza, luci soffuse e chi piu’ ne ha piu’ ne metta…. Bel posto davvero! Il pezzo forte del locale… Anzi no…il pezzo forte del locale sono i tre fratelli ( un maschio e due femmine) : simpatici ed affabili e la loro passione si nota subito, appena si scambiano due parole.

I tre fratelli, due in cucina ed una ai tavoli, coccolano i clienti ( di ogni specie ed età), e si muovono con sapienza e professionalità e fa molto piacere anche perchè sono tutti  assai giovani e pieni di energia.

Nascono da genitori che hanno avuto tante esperienze nel nord italia ed all’estero ed al nord italia  hanno gestito ristoranti importanti, rientrando nella terra natale alla fine degli anni 70… Oggi hanno lasciato il testimone ai figli che fanno frutto della loro esperienza .

Il menu è ampio e puo’ soddisfare qualsiasi necessità, ma, sia dalle dritte avute, che da quello che abbiamo assaggiato, la carne sembra essere il loro pezzo forte. Infatti si passa dalla bistecca, alla tagliata, ai filetti, alla Tartare, e per finire alla cacciagione, agli stracotti e via così…

Non che non ci sia la pasta fatta in casa, perchè il primo che spicca è formato da tre tortelloni fatti in casa ripieni di patate, molto buoni e poi i maccheroni, con sughi impegnativi di cacciagione, pici ecc…con sughi di diversi…tartufo…funghi…e via così….

Insomma c’è di tutto, come avevo preannunciato , senza dimenticare i dolci fatti in casa !

Abbiamo speso circa 35 € a testa, ordinado  primi importanti.. ( anche con funghi e tartufo), per secondo una bella tagliata, 3 tartare ( enormi), tutti i secondi accompagnati con un tortino di patate , +3 volte la frutta ed un ottimo dolce al cioccolato ( squisito).

Annaffiato il tutto con una bottiglia di vino bianco da 11€, due minerali ed offerti e graditissimi, i cantucci fatti da loro, con ottimo vinsanto.

Considerato che abbiamo ordinato i piatti piu’ costosi e l’abbondanza del cibo…riteniamo che la spesa sia equilibrata. Pensate comunque che si può spendere anche molto meno, con piatti piu’… normali.

Consigli per i ristoratori :

il menu è sembrato molto invernale, rispetto alla stagione estiva. Occorrerebbe premiare i colori della stagione, magari a scapito di piatti tipicamente invernali ( cinghiale, cacciagione e funghi).

La tartare, tra l’altro fatta con ottima carne, va scoltellata e non tritata, ne quadagna assai il sapore e la giusta consistenza, cosi come i sapori contenuti, vanno prima annunciatì. Qualcuno potrebbe avere delle preferenze.

Ma, sui peccati veniali.., tutti ci passano sopra ed anche noi ci siamo passati sopra dicendo …quà ci va tornato !!!!!!!!!

Alla prossima fratellini !!!!!!!!

e grazie dal Ministro del benessere e tutta la commissione !!!!

 

ps

aggiornamento : dei tre fratelli, sono rimaste solo le sorelle e pare abbiano rivisitato tante cose.

Faremo il possibile per tornare presto…

 

IMG_7050 IMG_7051

IMG_7052  IMG_7054

IMG_7055

IMG_7056 IMG_7057  IMG_7060

IMG_7063

IMG_7064

 

IMG_7048

Annunci